Allegri: La Juve meritava una serata così, ma è solo l'inizio
Il tecnico sopo la vittoria sul Barcellona: "I ragazzi hanno fatto una grandissima partita"

"Non dobbiamo frenare gli entusiasmi: dobbiamo essere coscienti che i ragazzi hanno fatto una grandissima partita, sia a livello difensivo sia offensivo. Ma è solo il primo passo: a Barcellona sarà una partita diversa e noi dovremo cercare di fare gol. Non mi piace fare percentuali". Così su Premium Champions, l'allenatore della Juventus Massimiliano Allegri commenta la vittoria sul Barcellona. "Se è questa la Juventus che sognavo? Io non sono un sognatore, sono pragmatico - ha aggiunto - eravamo una squadra nuova che aveva bisogno di conoscerci. Sono contento per i ragazzi che si meritano questi momenti e per la società che sta facendo un grande lavoro e sta crescendo di anno in anno".

"Nella poca verve del Barcellona ci sono grandi meriti della Juventus: se non stai attento ai loro attaccanti, con marcature e posizionamenti preventivi, rischi molto e noi lo siamo stati", ha detto ancora Allegri. "Il saluto di Messi a fine primo tempo? Vederlo giocare è sempre un piacere, come vedere giocare i miei calciatori. Dybala? Ha messo in evidenza le sue grandissime qualità: ha fatto una grande partita, come del resto anche gli altri giocatori", ha dichiarato il tecnico bianconero. Sugli obiettivi della Juve da qui a fine stagione. "Vogliamo raggiungere lo Scudetto, quindi a Pescara bisogna vincere, e poi c'è da preparare il ritorno: su di noi ci sono grandi aspettative e dovremo saper rispondere sempre", ha concluso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata