Allegri aspetta la vera Juve per il Milan: si rivede Cuadrado
L'atteso match sabato all'Allianz Stadium

Cominciando dalle buone notizie, in casa Juve è tornato a vedersi Juan Cuadrado in campo. Il suo è stato solo un graduale inserimento con il gruppo, il colombiano ha svolto parte del lavoro con i compagni rimasti a Vinovo durante questa sosta per le nazionali. Ma rimane già una novità importante, almeno per scongiurare il rischio di una stagione finita con troppo anticipo: il 23 dicembre con la Roma l'ultima apparizione. L'inserimento procederà senza forzature, ma entro un mese potrebbe tornare a disposizione di Max Allegri, che potrà così avere una preziosa arma in più in vista delle ultime decisive settimane della stagione.

Passi in avanti anche per quel che riguarda Federico Bernardeschi, che porta avanti il proprio programma personalizzato prima di poter poi procedere alle ultime visite che determineranno se l'ex viola possa o meno rientrare in gruppo, con lo spettro dell'intervento chirurgico che continua ad aleggiare. Già mercoledì in ogni caso è previsto il rientro di tutti i nazionali, ma la vera Juve si rivedrà solo a partire da giovedì.

Due giornate intense rimarranno a Max Allegri per preparare la delicata sfida con il Milan, in programma sabato 31 marzo all'Allianz Stadium: difficilmente verranno forzati i rientri di Giorgio Chiellini e Alex Sandro in quell'occasione, entrambi hanno nella sfida d'andata con il Real Madrid il vero obiettivo anche considerando le sicure assenze per squalifica dei vari Mehdi Benatia e Miralem Pjanic.

Contro il Milan sta quindi delineandosi una formazione quasi forzata, che avrà nella scelta tattica tra il 4-3-3 e il 4-2-3-1 il principale dubbio riguardo le scelte dell'allenatore. Tra le certezze sicuramente Paulo Dybala, ancor più voglioso di riscatto dopo l'ultima esclusione dalle convocazioni di Jorge Sampaoli e sempre pronto a tenere alto il morale dello spogliatoio pure in questi giorni: ha già fatto il giro del web la sua spassosa Instagram story in cui insegue per gli spogliatoi di Vinovo un Kwadwo Asamoah in mutande.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata