Aggressione all'arbitro, Tommasi: "Punire chi si macchia di violenza"

"Sorprende sapere che a distanza di una settimana non si sono trovati ancora i responsabili dell'episodio, questo fa riflettere: è un sistema che va vissuto in un altro modo". Così il presidente dell'Assocalciatori, Damiano Tommasi, sulla vicenda dell'aggressione a un giovane arbitro in occasione di una partita del campionato Promozione a Roma. Tommasi, intervistato a margine della presentazione del Gran Galà del Calcio Aic, ha ricordato che la sua associazione si prepara a pubblicare per il quinto anno 'Calciatori sotto tirò. Si tratta di un rapporto "con tutti gli episodi di violenza subiti dai calciatori in qualsiasi categoria durante l'anno, e purtroppo ci sono". "Gli episodi nei confronti degli arbitri talvolta purtroppo vedono protagonisti anche i calciatori e siamo sempre stati al fianco della Federcalcio e dell'Aia per la punizione severa dei tesserati che si macchiano di questi episodi", ha aggiunto Tommasi.