Adriano rivela: "Ero sempre ubriaco, l'Inter mi copriva"
L'ex 'Imperatore' confessa: "La morte di mio padre mi ha distrutto, ero depresso e ho cominciato a bere"

"Ero sempre ubriaco, l'Inter mi copriva". Adriano Leite Ribeiro in un'intervista rilasciata alla rivista brasiliana R7 confessa i suoi problemi con l'alcool incontrati durante la sua esperienza in nerazzurro. "La morte di mio padre mi ha distrutto - ha aggiunto l'ex 'Imperatore' - Mi sono isolato, in Italia mi vedevo solo, triste e depresso e quindi ho cominciato a bere. Arrivavo all'allenamento ubriaco, lo staff mi portava a dormire in infermeria e l'Inter diceva che ero infortunato. Trovavo felicità solo bevendo e non c'era notte che non lo facessi. E alla fine ho dovuto lasciare l'Inter".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata