Juventus, è ufficiale: Ramsey bianconero da luglio

L'annuncio del club: dalla prossima stagione la Juve potrà contare anche su Aaron Ramsey che per 11 anni ha indossato la maglia dell'Arsenal

È ufficiale: Aaron Ramsey sarà un giocatore della Juventus nella prossima stagione. Il club bianconero ha annunciato l'arrivo in estate del centrocampista gallese. "È ufficiale: il centrocampo bianconero per la prossima stagione potrà contare su un innesto di altissimo livello", si legge nella nota del club torinese. "Dopo l'esperienza in Premier League con la maglia dell'Arsenal, Aaron Ramsey sarà un giocatore della Juventus a partire dal 1° luglio 2019". La Juventus, recita il comunicato, "comunica di aver perfezionato un contratto di prestazione sportiva con il calciatore Aaron James Ramsey con effetti dal 1° luglio 2019 e scadenza al 30 giugno 2023. A fronte del tesseramento del calciatore, Juventus sosterrà oneri accessori per 3,7 milioni di euro, pagabili entro il 10 luglio 2019".

L'atleta ha voluto ringraziare "tutti i tifosi dell'Arsenal che sono stati estremamente leali e solidali". "Mi avete dato accolto che ero un ragazzo - ha scritto Ramsey sui social - e siete stati al mio fianco attraverso tutti gli alti e bassi che ho incontrato nel mio periodo al club. È con il cuore pesante che parto dopo 11 incredibili anni qui a Londra. Grazie". Il centrocampista gallese promette: "Continuerò a dare il 100% e spero di finire alla grande la stagione, prima di iniziare il mio prossimo capitolo a Torino".

Classe 1990, Ramsey ha iniziato la carriera nelle giovanili e poi nella prima squadra del Cardiff City, fra il 2007 e il 2008. A luglio 2008 il suo approdo all'Arsenal, club con il quale, eccezion fatta per le brevi esperienze con Nottingham Forest e ancora Cardiff City nel 2011, giocherà fino alla prossima estate. Con i Gunners il gallese ha disputato da allora 256 partite nel massimo campionato. Nel suo palmares, tre Coppe d'Inghilterra e altrettante Supercoppe (Community Shield). In Champions League Ramsey ha disputato 43 match in Champions League, segnando 8 gol e fornendo 4 assist, cifre che lo rendono il terzo giocatore gallese sia con più presenze che reti in questa competizione, dietro a Ryan Giggs e Gareth Bale. Nel suo curriculum anche 9 presenze e 5 gol in Europa League, oltre ai 'caps' con la Nazionale Gallese (58, con 14 gol, e la partecipazione alle Olimpiadi di Londra con la Nazionale Olimpica britannica).
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata