A Verona insulti a Balotelli, in rete decine di video dei cori razzisti

Mario Balotelli vittima dell'ennesimo episodio di razzismo negli stadi italiani. L'attaccante del Brescia, che domenica affrontava l'Hellas Verona in campionato, è stato preso di mira dai tifosi veronesi che gli hanno rivolto il 'verso della scimmia'. L'ex centravanti di Inter e Milan ha quindi fermato il gioco, calciando il pallone proprio in direzione degli ultrà in curva al Bentegodi e rifiutandosi di continuare. Sul report del collaboratore federale, appostato sotto il settore da dove sono partiti i cori, distinguibili chiaramente nel video, si legge che i tifosi colpevoli sarebbero "solo una quindicina. Dal resto della curva è partito anche qualche applauso per Balotelli".

A difesa dei tifosi veronesi le dichiarazioni del presidente gialloblu Setti. "Non abbiamo sentito nulla. I tifosi veronesi sono ironici ma non razzisti", ha spiegato il primo tifoso gialloblu. "Solo grandi fischi. Non facciamo un caso quando non c'è. Nessun urlo razzista. - ha aggiunto nella conferenza stampa dopo il match vinto dalla sua squadra, l'allenatore del Verona, Ivan Juric - Il perché della reazione di Balotelli? Chiedetelo a lui".