A Bologna basta Dzemaili: Crotone sempre più a picco
Terza sconfitta consecutiva per i calabresi

Un lampo di Dzemaili lancia il Bologna e complica ancora di più il futuro del Crotone. E' una rete dello svizzero nella ripresa a decidere il primo anticipo della 20/a giornata. Allo 'Scida' successo meritato per la squadra di Donadoni, che rialza la testa dopo la sconfitta dello Juventus Stadium. I calabresi di Nicola incassano la terza sconfitta consecutiva, 14/a complessiva, e restano fanalino di coda insieme al Pescara, domani di scena a Napoli. La zona salvezza resta lontana.

In un primo tempo sostanzialmente equilibrato sono i calabresi a farsi preferire. Anche se il primo vero tentativo è del Bologna con una conclusione di Destro, innescato da Dzemaili, con palla fuori di pochissimo. Ci provano poi i padroni di casa con Trotta dal limite, Mirante è attento. Crotone ancora in evidenza con Falcinelli, che stoppa il traversone di Rohden e va al tiro: Maietta ribatte. Sfortunato Donadoni che nei primi 45' deve fare a meno di Torosidis e Gastaldello per infortunio: dentro Krafth e Oikonomou.

Nella ripresa gli emiliani sbloccano il risultato con una gran diagonale di Dzemaili con palla che non lascia scampo a Cordaz (6'). Ancora il centrocampista svizzero tenta dalla distanza, il numero uno del Crotone risponde presente. C'è quindi lavoro per Mirante, bravo a respingere in angolo la conclusione di Rohden, smarcato da Palladino. I pitagorici ci provano quindi con l'ex Juventus, che raccoglie la sponda di Falcinelli ma non inquadra lo specchio. Risponde il Bologna con Krejci, che devia al volo il suggerimento di Dzemaili chiamando all'intervento Cordaz.

Proprio lo svizzero avrebbe la possibilità per il colpo del ko: servito da Destro autore di un gran spunto, la sua conclusione al volo si spegne a lato di un nulla. I padroni di casa sembrano demoralizzati, il Bologna prova a chiuderla: Cordaz deve salvare su Destro. I successivi tentativi di Di Francesco e Krejci non hanno fortuna. Il Crotone si rende pericoloso con un'acrobazia di Falcinelli e aumenta la spinta nell'assedio finale che però rivela scarse idee e non porta frutti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata