Il calciatore respinge le accuse e pubblica le chat: "Non è successo nulla"

L'attaccante Neymar è stato accusato di aver violentato una donna in un hotel di Parigi, secondo quanto riferito dai media brasiliani. Secondo una denuncia presentata alla polizia di San Paolo e riportata dai siti web di UOL e GloboEsporte, la star del Paris Saint-Germain sarebbe accusata di "aver usato violenza su una donna". Secondo i resoconti dei media, i fatti si sarebbero svolti a Parigi dal 15 al 17 maggio, ma la donna che ha accusato il calciatore avrebbe aspettato fino a venerdì scorso perché "emotivamente scossa". Neymar, 27 anni, è attualmente in Brasile per preparare la Copa America, che si svolge nel Paese dal 14 giugno al 7 luglio.

Neymar, però, si difende. In un video di sette minuti pubblicato nella notte sul proprio profilo Instagram l'attaccante del Paris Saint-Germain respinge l'accusa di stupro da parte di una donna che ha presentato denuncia alla polizia di San Paolo, notizia riportata dai siti locali UOL e GloboEsporte che ha fatto subito il giro del mondo. "Sono accusato di stupro. È una parola grossa, molto forte, ma è quello che ha accaduto – ha esordito la stella del Brasile – Mi ha sorpreso, è una cosa davvero brutta e triste perché chiunque mi conosce sa che persona sono e sa che non farei mai una cosa del genere". Per difendersi l'ex giocatore del Santos ha mostrato la chat intima con la sua accusatrice, mostrando i messaggi e alcune foto che i due si sono scambiati su WhatsApp. "Questi sono momenti intimi, ma è necessario renderli pubblici per dimostrare che non è successo nulla", ha aggiunto Neymar.

Il fuoriclasse brasiliano, che ha conosciuto la donna, non identificata, tramite Instagram, l'avrebbe invitata a trascorrere qualche giorno a Parigi a metà maggio. Secondo quanto si legge nella denuncia il giocatore, presentatosi ubriaco in albergo, avrebbe violentato la vittima in hotel il 15 maggio scorso. Anche il padre di Neymar è intervenuto in difesa del figlio. "E' falso, non ha commesso alcun crimine – ha sottolineato in un'intervista all'emittente Bandeirantes sostenendo che si tratti di un caso di estorsione – Abbiamo tutte le prove e abbiamo già mandato tutto agli avvocati".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag: