"La cosa bella di questo mestiere è dover preparare già un'altra partita"

"Voci sul futuro? Non mi hanno turbato e non mi turbano. Conosco i rischi del mestiere, più si allena una squadra blasonata e più ci sono rischi e chiacchiere. Il mio pensiero è ora di preparare la prossima partita". Così Vincenzo Montella, allenatore del Milan, a margine del Premio Niels Liedholm a Villa Boemia. "Sono orgoglioso di ricevere questo premio. Mi auguro di poter vincere come lui, ha vinto due scudetti in due città diverse. È un punto di riferimento e mi auguro sia di grande auspicio", ha aggiunto ai microfoni di Sky il tecnico rossonero a proposito dell'ex tecnico di Roma e Milan. Inevitabile con Montella tornare sul ko interno contro la Roma: "La cosa bella di questo mestiere è dover preparare già un'altra partita, la testa e le idee sono già proiettate  verso la prossima partita. Sicuramente è una sconfitta che brucia, ma meritata. Ma questo conta poco, stiamo facendo un percorso che vogliamo proseguire per migliorare".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata