Sporche, deboli e cosparse di pericolosi acari: ecco come vivono le galline allevate in gabbia

“Le condizioni di queste galline sono disperate, gravissime. Hanno un periodo di permanenza che va dai 14 ai 16 mesi, il fatto che la loro vita valga commercialmente poco significa spesso che non vengono curate, perché costerebbe più del loro valore commerciale. Ma le conseguenze sono gravissime”. Così il veterinario e garante per i diritti degli animali della regione Piemonte, Enrico Moriconi, ha commentato il video di Animal Equality Italia - realizzato in collaborazione con Tg 2 - che mostra come vivono le galline ovaiole negli allevamenti intensivi. Le immagini mostrano la presenza di numerosi acari rossi, insetti minuscoli e altamente infestanti che si sviluppano e proliferano in ambienti molto sporchi e non curati. “La presenza di questi parassiti – ha sottolinea Moriconi - sulle uova crea dei problemi perché il guscio delle uova è poroso e condizioni di scarsa igiene possono portare all’ingresso di batteri nelle uova destinate al consumo alimentare”. In Italia sono circa 42 milioni le galline che vengono allevate ogni anno negli allevamenti intensivi, con una percentuale di galline in gabbia che arriva a coprire oltre il 65% del totale