Clima, Greta salpa per summit NY su barca a vela a emissioni 0
Clima, Greta salpa per summit NY su barca a vela a emissioni 0

Il viaggio nell'oceano durerà circa due settimane. Lo skipper è Pierre Casiraghi, membro della famiglia reale monegasca

L'attivista per il clima Greta Thunberg è partita in barca a vela dal porto di Plymouth, nel Regno Unito, con destinazione New York: è diretta al summit sul clima delle Nazioni unite in programma il 23 settembre. La 16enne veleggerà per due settimane sulla barca da regata di 18 metri Malizia II, dove non ci sono toilette, cucina o cuccette per tutti i passeggeri. La 16enne aveva escluso di andare negli Stati Uniti in aereo, a causa delle emissioni di co2 che questo tipo di viaggi causa, e ha accettato quando le è stato proposto di recarvisi con la barca a emissioni zero. Lo skipper è Pierre Casiraghi, membro della famiglia reale monegasca e vice presidente del Monaco Yacht Club, affiancato al timone dal velista tedesco Boris Herrmann. A bordo, oltre alla ragazza svedese i cui scioperi per il clima hanno ispirato le proteste dei giovani sull'emergenza climatica in tutto il mondo, ci saranno il padre Svante e un documentarista.

Il viaggio nell'oceano durerà circa due settimane: la barca può viaggiare a una velocità di 35 nodi, pari a circa 70 chilometri orari, ma poiché per la maggior parte del tempo navigherà controvento sarà più lenta. E gli skipper vogliono che la traversata sia tranquilla e agevole. "L'obiettivo è arrivare sani e salvi a New York", ha detto Herrmann ad AFP. Thunberg, diventata il volto simbolo della richiesta di un'azione forte e coordinata a livello globale per tagliare le emissioni di gas serra e contrastare il riscaldamento del pianeta, prima di partire ha detto di sapere che "molte persone non capiscono e accettano la scienza: dovrò fare solo quello che ho sempre fatto, ignorarli e riportare la scienza così com'è". "Creiamo un'opinione e un movimento internazionale, in modo che le persone prendano posizione assieme e facciano pressione su chi è al potere", ha aggiunto.

Lo yacht è fatto per gareggiare, con 'ali' che gli permettono di restare fuori dall'acqua per essere più veloce. L'interno è dotato di equipaggiamenti ad alta tecnologia, tra cui un laboratorio oceanico che monitora i livelli di co2. Le cuccette sono quattro, su una si alterneranno Herrmann e Casiraghi, dormendo a turno. La toilette non c'è o, meglio, è un secchio di plastica blu, dotato di sacchetti biodegradabili che possono essere abbandonati fuoribordo. Assente anche la cucina, sostituita da un piccolo fornello a gas: qui saranno scongelati i pacchetti di cibo vegano di cui si nutriranno i viaggiatori. Greta, che non ha mai viaggiato in barca a vela, non è spaventata dalle spartane condizioni della traversata, né dal probabile mal di mare di cui soffrirà: "Non si può chiedere troppo, se attraversi l'Atlantico senza spendere nulla", "sono grata per ciò che ho".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata