Brasile, 'Isola dei Gatti' abbandonata per la pandemia: i felini muoiono di fame

A rischio la loro sopravvivenza: scarseggia l'acqua potabile e sono presenti vipere velenose

In Brasile esiste un'isola abitata da circa 250 gatti. Si chiama Furtada, ma tutti la conoscono come 'Isola dei Gatti'. Prima della pandemia attirava molti turisti che portavano da mangiare ai gattini, i pescatori lanciavano lanciavano loro le frattaglie, e volontari che lasciavano ciotole d'acqua. Con il lockdown, però, il traffico sull'isola si è praticamente azzerato e i felini hanno fatto sempre più fatica a trovare da mangiare, finché dei pescatori di passaggio hanno visto alcuni gatti mangiarsi tra di loro. Da quel momento alcuni volontari hanno visitato l'isola settimanalmente, ma la vegetazione è cresciuta esponenzialmente rendendo praticamente impossibile accedervi. Per i gatti la sopravvivenza è sempre più complicata anche a causa della scarsa acqua potabile e dei morsi velenosi delle vipere.