Mercoledì 22 Novembre 2017 - 11:30

Zimbabwe, venerdì giurerà il nuovo presidente Mnangagwa

E' rientrato in aereo ad Harare. Due settimane fa, destituito da Mugabe, era dovuto fuggire. Elezioni entro settembre del 2018

FILE PHOTO: Zimbabwe VP Mnangagwa listens as Mugabe delivers his state of the nation address to the country's parliament in Harare

L'ex vicepresidente dello Zimbabwe Emmerson Mnangagwa presterà giuramento come presidente venerdì dopo le dimissioni del presidente Robdert Mugabe, al governo da 37 anni. Mnangagwa, comparso per la prima volta in pubblico dopo il suo rientro nel Paese, ha parlato a una folla festante di sostenitori radunati davanti alla sede del partito ad Harare e a annunciato che il Paese entra in una nuova democrazia. "Il popolo ha parlato. La voce del popolo è la voce di Dio". 

Il neo presidente era stato destituito da Robert Mugabe due settimane fa e costretto a fuggire all'estero. Ieri, appena il Parlamento ha ricevuto la lettera di dimissioni del 93enne presidente che era al potre dal 1980, il capo del partito Zanu-Pf al governo, Lovemore Matuke, ha fatto sapere che Mnangagwa sarebbe stato eletto presidente e sarebbe rimasto in carica fino alle prossime elezioni, che si dovranno tenere entro settembre del 2018.

E sulle drammatiche vicende politiche dello Zimbabwe, si fa sentire l'Unione uropea. L'Alta rappresentante Ue per gli Affari esteri, Federica Mogherini, ha chiesto che in Zimbabwe si tengano elezioni "veramente democratiche" dopo le dimissioni del presidente Robert Mugabe, al governo da 37 anni. Secondo Mogherini, la decisione di Mugabe di lasciare il potere "mostra come abbia ascoltato la voce della gente", come si legge in una nota emessa nella notte. "Una transizione ordinata e irreversibile per elezioni davvero democratiche è il nostro obiettivo condiviso", si legge nel comunicato in cui Mogherini sottolinea che "il consolidamento dell'ordine costituzionale e il rispetto dei diritti fondamentali sono la chiave"

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Foto tratta dal profilo Twitter #SAVEAHMAD

L'accademico iraniano Djalali confessa: "Spionaggio per sabotare programma nucleare"

L'ammissione alla tv di Stato. Secondo la moglie, tuttavia, l'uomo, già condannato a morte, sarebbe stato costretto dai suoi interlocutori a leggere la confessione

Sventato attacco a San Pietroburgo grazie alla Cia. Putin ringrazia Trump

L'informazione fornita dall'agenzia ha permesso di arrestare alcuni terroristi, forse legati all'Isis, che preparavano attentati

Foto tratta dal profilo Twitter

Libano, diplomatica britannica strangolata dopo violenza sessuale

Il suo cadavere è stato trovato sul ciglio di una strada

Igor interrogato in Spagna: "Accetto processo in Italia"

Intanto, è caccia alla rete di complici che hanno concesso a Igor il russo di trasferirsi dall'Italia fino in Spagna