Lunedì 14 Marzo 2016 - 09:15

Zimbabwe, morti 2 italiani: sono padre e figlio

Uccisi per errore nel parco nazionale di Mana Pool, collaboravano a una campagna anti-bracconaggio

Zimbabwe, morti 2 italiani: sono padre e figlio

La Farnesina ha confermato il decesso di due italiani in Zimbabwe, padre e figlio. Le vittime sono Claudio Chiarelli e il figlio Massimiliano. Entrambi, secondo quanto riferito dall'ambasciata d'Italia a Harare, erano residenti in Zimbabwe, dove vivevano e lavoravano. Il padre era del 1950 e il figlio era nato a Harare nel 1987. Claudio Chiarelli era un operatore turistico e lavorava come guida di safari professionista. I due italiani sono stati uccisi in un incidente avvenuto nel parco nazionale di Mana Pools, nel nord del Paese, vicino al confine con lo Zambia, dove Claudio Chiarelli si trovava, accompagnato dal figlio, in veste di guida per fornire supporto logistico alle autorità locali nell'ambito di una campagna anti-bracconaggio. Non ci sono ancora certezze sulla dinamica della morte dei due connazionali, ma sembrerebbe che siano stati uccisi per errore dalle squadre del parco nazionale di Mana Poolsì. Non pare che i due siano stati uccisi da bracconieri.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Angela Merkel

Germania, Merkel da ragazza voleva aprire un ristorante

Fra le passioni di Merkel, ci sono la musica classica e la cucina

Ucciso scrittore giordano, cristiano: era accusato di vilipendio dell'Islam

Giordania, scrittore cristiano ucciso: era accusato di vilipendio Islam

Nahed Hattar era accusato per una vignetta condivisa sui social media ritenuta offensiva

Charlotte, centinaia in marcia per le vie della citta'

Charlotte, polizia pubblica video: ancora dubbi e proteste

Due video in cui si sentono gli spari e si vede Keith Scott cadere a terra non mostrano armi nelle sue mani. Polizia diffonde foto di pistola ritrovata