Martedì 24 Maggio 2016 - 12:30

Zidane: Perdere la Champions non sarebbe un fallimento

in vista della finale di Champions League a San Siro con l'Atletico Madrid

Zinedine Zidane

Sarebbe un fallimento perdere la finale? No, lo sarebbe non dare il massimo, questo sì. Sappiamo che in una finale può succedere di tutto, l'importante è prepararla bene". Così il tecnico del Real Madrid Zinedine Zidane parlando al Media Day in vista della finale di Champions League a San Siro con l'Atletico Madrid. "Giochiamo contro una squadra non si difende solo bene - ha proseguito l'allenatore francese - E' difficile segnarle, ma è una squadra completa. La pressione? Fa parte del lavoro, mi piace. Sono stato un giocatore, ho avuto pressioni. Forse ce ne sono di più come allenatore, ma mi piace". L'ex fuoriclasse della Juventus ha parlato anche del suo 'collega' Diego Simeone. "Rientra tra i più grandi allenatori del mondo - ha sottolineato - Conosce bene il calcio e la sua squadra. Sa dove deve andare e sta facendo un ottimo lavoro". L'allenatore dei 'blancos' si aspetta una partita equilibrata. "Stiamo bene e siamo pronti, ma è una finale al 50% e 50% - ha sottolineato - Dovremo soffrire fino alla fine".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Premier League - Tottenham Hotspur vs Stoke City

Ranking Uefa, al comando il Tottenham. Juve e Roma decime

La classifica per il 2017/18 vede in testa gli inglesi. Sei squadre a pari merito al secondo posto

Premier League - Manchester United vs Manchester City

Mourinho colpito da bottiglietta dopo derby Manchester

Il tecnico dello United coinvolto in una megarissa con i giocatori del City, ferito anche l'assistente di Guardiola

Cristiano Ronaldo jr. pazzo di Messi: "Grazie mio idolo"

Sul suo profilo Instagram pubblica una foto in cui stringe la mano al giocatore del Barcellona

Champions League - Olympiakos S.F.P., allenamento porte aperte

Barcellona: Messi rinnova fino al 2021, clausola da 700 mln

Alla scadenza del nuovo contratto, nel 2021, la 'Pulce' avrà giocato ben 17 anni con la prima squadra blaugrana