Mercoledì 18 Maggio 2016 - 16:15

Caso Yara, pm: Oltre a Dna altri indizi gravi e concordanti

Bossetti, accusato di aver ucciso la 13enne, è l'unico imputato nel processo

Yara, pm su Bossetti: Oltre a Dna altri indizi gravi e concordanti

Per il pm di Bergamo Letizia Ruggeri oltre alla "prova genetica" del Dna esiste "un corollario significativo" di altri indizi gravi e concordanti che portano tutti a Massimo Bossetti, il carpentiere di Mapello accusato di aver ucciso Yara Gambirasio nel novembre 2010.

Tra gli indizi elencati dal pm, nella seconda giornata della sua requisitoria, ci sono i tabulati telefonici del cellulare dell'uomo e le immagini del furgone bianco riprese dalle telecamere di sorveglianza di Brembate di Sopra la sera del 26 novembre 2010, quando la 13enne è sparita nel breve tragitto tra la palestra e la sua casa.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Piacenza, uccide la moglie a coltellate davanti al figlio 17enne

Il ragazzo ha chiamato la polizia. L'uomo ha provato a fuggire, poi si è costituito

Arresto latitante evaso da Rebibbia

Evaso a rischio radicalizzazione catturato: fuga in treno, tappa a Bologna

Fuggito da Milano, ha attraversato lo Stivale in treno. Preso a Palermo

La festa degli indiani Sikh a Brescia

Milano, nozze combinate in Bangladesh a 10 anni: mamma la salva

Il matrimonio organizzato dal padre tra la figlia e un 22enne. Ma la madre ha strappato i passaporti e denunciato il marito

migranti tratti in soccorso dalla MV Aquarius di MSF al largo della Libia

Migranti, bimbo nato a bordo nave Aquarius: si chiama 'Miracolo'

Il piccolo è venuto alla luce sull'imbarcazione di ricerca e soccorso gestita da Medici Senza Frontiere e Sos Mediterranee. Lui e la mamma stanno bene