Martedì 29 Marzo 2016 - 13:15

Woody Allen apre Festival di Cannes con 'Cafè Society'

Nel cast Kristen Stewart e Jesse Eisenberg come protagonisti. A dirigere la fotografia del film Vittorio Storaro

Woody Allen

Woody Allen aprirà il 69esimo Festival del cinema di Cannes. Il film 'Cafè Society' del regista statunitense è stato scelto dagli organizzatori della kermesse francese come pellicola di apertura e sarà proiettato fuori concorso al Grand Théatre Lumière del Palais des Festival. Questa è la terza volta che Allen è scelto per aprire il festival cinematografico della Croisette. La prima volta è stata nel 2002 con 'Hollywood Ending', la seconda nel 2011 con 'Midnight in Paris'. E' anche la 14esima volta che il regista presenta una sua opera fuori concorso nell'ambito del Festival di Cannes, dove ha debuttato nel 1979 con 'Manhattan'.

Il nuovo film di Woody Allen racconta "la storia di un giovane che arriva a Hollywood negli anni Trenta con la speranza di lavorare nell'industria cinematografica, si innamora e si ritrova immerso nell'effervescente atmosfera dell'epoca", si legge in una dichiarazione degli organizzatori del festival. Nel cast ci sono Kristen Stewart e Jesse Eisenberg come protagonisti, insieme a loro anche Steve Carell, Parker Posey e Blake Lively. A dirigere la fotografia ci sarà Vittorio Storaro, tre volte premio Oscar: nel 1980 per 'Apocalypse now' di Francis Ford Coppola, nel 1982 per 'Reds' di Warren Beatty e nel 1988 con 'L'ultimo imperatore' di Bernardo Bertolucci.

Il nuovo film di Allen è prodotto da Letty Aronson (Gravier Productions), Stephen Tenenbaum, Edward Walsoncon e Helen Robin (Perdido Productions).

Il Festival di Cannes avrà come presidente di giuria George Miller e si terrà dall'11 al 22 maggio. La selezione completa del concorso sarà nota il prossimo 14 aprile.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Crystal + Lucy Awards 2017 a Beverly Hills

Caso Weinstein, il produttore a Lupita Nyong'o: "Se non cedi non farai mai l'attrice"

L'interprete premio Oscar 2013 racconta di aver subito pesanti avance dal produttore hollywoodiano

Quentin Tarantino Hand & Footprint Ceremony

Caso Weinstein, Tarantino: "Sapevo tutto, avrei potuto fare qualcosa"

Il regista si pente di non aver mai parlato degli abusi e delle molestie del produttore Harvey Weinstein nei confronti delle donne

È morto il regista Umberto Lenzi: il papà di Er Monnezza

Regista e sceneggiatore, aveva inventato il personaggio di Er Monnezza

Berlusconi contro Sorrentino: "Il suo film è attacco politico"

L'ex Cav attacca l'ultimo lavoro del regista in cui Toni Servillo veste i suoi panni