Domenica 10 Luglio 2016 - 18:00

Wimbledon, trionfa Murray in finale: Raonic ko in 3 set

Il numero 2 al mondo conquista così il suo secondo titolo sull'erba londinese. Fischi per David Cameron

Wimbledon, trionfa Murray in finale: Raonic ko in 3 set

Andy Murray è il re di Wimbledon 2016. Il tennista scozzese ha superato in finale in tre set, 6-4,7-6(3),7-6(2), il canadese Milos Raonic in 2 ore e 50 minuti di gioco. Il numero 2 al mondo conquista così il suo secondo titolo sull'erba londinese dopo il successo del 2013: per lui è il 3/o Slam in carriera.

"Raonic ha fatto una partita fantastica con Federer, ha fatto una grande gara, è uno dei più bravi 'lavoratori' del circuito e cerca sempre di migliorare. Ha un grande team". Cos nel post gara Murray, campione a Wimbledon.

"Io devo ringraziare il mio team, la mia famiglia. Nel 2013 ero sollevato dopo un grande stress, il pubblico è stato fantastico oggi, l'atmosfera è unica e ci sono delle leggende, anche il primo ministro", ha aggiunto. Molti fischi al nome del premier dimissionario inglese David Cameron e il 29enne scozzese reagisce con classe: "E' molto più facile fare il tennista, fare il premier è un mestiere difficilissimo".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Tennis, Internazionali Roma 2018: Nadal in finale, Djokovic ko

Tennis, Internazionali d'Italia: Nadal in finale, Djokovic ko

Il campione spagnolo attende il vincente dell'altra semifinale fra Alexander Zverev e Marin Cilic.

TENNIS-ITALY-ATP

Fognini non regge un super Nadal. Addio nei quarti agli Internazionali di Roma

L'azzurro vince bene il primo set, ma non ce la fa contro il ritorno travolgente dello spagnolo: 4-6, 6-1, 6-2 il risultato

Internazionali tennis Roma 2018: Fognini vola ai quarti

Tennis, Internazionali: Fognini per prima volta ai quarti. Scoglio Nadal

Nel torneo femminile Halep attende la vincente tra Stephens e Garcia

TENNIS-ITALY-ATP

Impresa di Fognini a Roma. Batte Thiem e va agli ottavi

Fabio ha sconfitto l'austriaco numero 8 del mondo. Ora ha un turno possibile con Gojowczyk