Martedì 13 Febbraio 2018 - 16:00

Wikileaks, Gran Bretagna conferma mandato d'arresto Assange

Dal 2012 il fondatore di Wikileaks è rifugiatonell'ambasciata dell'Ecuador a Londra per evitare l'estradizione in Svezia

Julian Assange extradition

La giustizia britannica ha deciso di confermare il mandato d'arresto nei confronti del fondatore di WikiLeaks, Julian Assange

La giudice Emma Arbuthnot ha respinto il secondo tentativo dell'australiano di far revocare la misura nei suoi confronti. A causa del mandato d'arresto verrebbe arrestato, se uscisse dall'ambasciata dell'Ecuador a Londra dove è rifugiato dal 2012 per evitare l'estradizione in Svezia, dove è stato accusato di presunti aggressione sessuale e stupro, accuse che lui respinge. La giudice non ha accolto la posizione degli avvocati difensori, secondo cui mantenere il mandato d'arresto non sarebbe più nell'interesse pubblico.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

ITALY-GOVERNMENT-MIGRANTS-DICIOTTI

Toninelli dà ok ad attracco nave Diciotti a Catania, ma Salvini blocca sbarco

Il ministro dell'Interno: "L'Europa faccia la sua parte o riportiamo migranti in Libia". Il Mit assicura: "Nessuno scontro"

Catalogna, migliaia in piazza a Barcellona dopo arresto Puigdemont

Spagna, armato di coltello assalta commissariato urlando 'Allahu Akbar': ucciso. Polizia: "Atto terroristico"

L'uomo ha fatto irruzione a Cornellà de Llobregat (Barcellona). Gli agenti hanno cercato di respingere l'attacco prima di aprire il fuoco

TOPSHOT-FRANCE-CANNES-FILM-FESTIVAL

Molestie, Asia Argento da accusatrice ad accusata: X Factor a rischio

Jimmy Bennett sostiene di essere stato aggredito dall'attrice italiana nella stanza di un hotel in California, nel 2013, quando lui aveva 17 anni

Coree, 89 cittadini del Sud varcano confine per incontrare i loro parenti dopo 68 anni

Hanno attraversato il confine con il Nord per riabbracciare i familiari che non avevano più visto dalla Guerra (1950-1953)