Mercoledì 18 Gennaio 2017 - 15:30

Wikileaks, Assange rispetterà la promessa: Sì a estradizione in Usa

La decisione dopo che Obama ha concesso la grazia alla 'talpa' Chelsea Manning

Julian Assange

Julian Assange affronterà l'estradizione verso gli Stati Uniti e lascerà l'ambasciata dell'Ecuador. Lo rende noto l'Independent citando Wikileaks. La scorsa settimana Assange aveva annunciato di essere disposto a essere estradato negli Stati Uniti se il presidente Barack Obama avesse graziato la soldatessa Chelsea Manning, condannata a 35 anni per aver consegnato a Wikileaks migliaia di documenti segreti sull'amministrazione statunitense. Ieri Obama ha concesso la commutazione della pena all'ex soldatessa, che uscirà dal carcere il 17 maggio.
La legale di Assange, Melinda Taylor, citata dall'account Twitter di Wikileaks, ha fatto sapere che il giornalista "resta fermo su tutto ciò che ha detto".

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Egitto, da Usa stop a 300mln in aiuti: pochi progressi in diritti umani

Usa, stop a 300mln in aiuti a Egitto: pochi progressi diritti umani

Frustrazione per una nuova legge che regola le organizzazioni non governative

Pamela Anderson si schiera con cetacei: Chiudete Marineland ad Antibes

Pamela Anderson si schiera con cetacei: Chiudete Marineland ad Antibes

Si è fatta immortalare davanti a un manifesto del parco con un cartello dell'associazione animalista Peta

Barcellona, l'arrestato rivela: "Obiettivo era grande esplosione in Sagrada Familia"

Barcellona, l'arrestato: "Obiettivo era esplosione in Sagrada Familia"

Mohamed Houli Chemlal ha dichiarato davanti ai giudici che l'intenzione iniziale del gruppo era compiere un attentato di maggiori dimensioni

Ciampino, l'arrivo delle salme dei connazionali uccisi durante l'attentato di Barcellona

Barcellona, Francia: Non sapevamo di cellula. Salme vittime in Italia

I quattro terroristi arrestati in tribunale a Madrid. Filone d'indagine in Marocco