Mercoledì 10 Gennaio 2018 - 19:00

Weinstein aggredito in un ristorante: "Sei un pezzo di m..." VIDEO

Il produttore coinvolto nello scandalo molestie insultato da un cliente in un locale in Arizona

Harvey Weinstein è stato aggredito in un ristorante di Scottsdale, in Arizona, mentre era a cena con il 'coach' del centro di riabilitazione dov'è in cura. Secondo quanto riporta il sito Tmz, il produttore, travolto dallo scandalo molestie, è stato insultato e schiaffeggiato lievemente da un cliente, che inizialmente lo aveva avvicinato chiedendogli un foto. Weinstein, stando a quanto riferito dall'uomo a Tmz, avrebbe rifiutato in maniera scontrosa e da lì sarebbe partita la sua reazione. Secondo il direttore del ristorante, invece, l'ex capo di Miramax avrebbe risposto di 'no' ma in maniera educata.

In ogni caso, come mostra un video pubblicato sul sito, ad un certo punto il cliente ha iniziato ad insultarlo chiamandolo 'pezzo di m...' ed esortandolo ad uscire dal locale. L'audio non è chiaro ma, secondo altri media americani, avrebbe proseguito dicendo "per quello che hai fatto alle donne". Dopo l'episodio, il produttore ha deciso di non chiamare la polizia e ha lasciato il ristorante.

 

 

 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Migranti, Merkel riceve Conte: "Verremo incontro a richiesta di solidarietà dell'Italia"

Vertice a Berlino in mezzo alla bufera con la Csu. Il premier: "Non ci possono lasciare da soli". Fico contro Orban: "Se non vuole le quote deve essere multato"

Unicef, video Beckham per 'Super Dads': "Cos'è per me essere papà"

Il campione di calcio, padre di quattro figli e Goodwill Ambassador, racconta la sua esperienza di genitore: dalla preoccupazione costante alla necessità di essere presente

Trump presenzia a un evento in onore delle madri e spose soldato

Migranti, Onu (e Melania) contro Trump: "Irragionevole separare bambini dalle famiglie"

Anche la first lady critica l'attuale legge sull'immigrazione e fa un appello per una riforma bipartisan

Inaki Urdangarin in tribunale

Spagna, in carcere il cognato del re: condannato per appropriazione indebita

Dovrà scontare cinque anni e dieci mesi di reclusione