Sabato 24 Giugno 2017 - 19:15

Caldo in tutta Italia, 49 gradi la temperatura percepita a Ferrara

In molti centri raggiunte punte di 37-38 gradi, con un tasso elevato di umidità. Dieci le città con livello di allerta massima

Caldo infernale in tutta Italia, a Ferrara la temperatura percepita è di 49 gradi

Bollino rosso in 10 città italiane per il caldo africano. Nel fine settimana, secondo il bollettino sulle ondate di calore pubblicato dal ministero della Salute, è previsto un codice di "livello 3 - rosso" per caldo e afa in 10 città: sabato a Bologna, Bolzano, Brescia, Perugia e Torino, domenica invece ad Ancona, Campobasso, Firenze, Perugia e Pescara. Il livello 3 (bollino rosso) indica condizioni di emergenza (ondata di calore) con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche. Tanto più prolungata è l'ondata di calore, tanto maggiori sono gli effetti negativi attesi sulla salute.

Nel weekend le condizioni di tempo saranno stabili e il clima decisamente caldo e afoso per via delle correnti di aria bollente sahariana che l'accompagnano. Le temperature, già relativamente elevate fra la notte e il primo mattino, durante il pomeriggio potranno nuovamente raggiungere i 35-38°C in diverse zone con percepite localmente oltre 40 gradi.

Secondo i dati dell'aeronautica militare, la temperatura a Ferrara è arrivata a 35 gradi, con una temperatura percepita di 49 gradi

ALLARME SICCITA'. Oltre al caldo, anche l'assenza di pioggia sta mettendo a dura prova l'Italia. La crisi idrica tocca da vicino circa 16 milioni di persone residenti nelle regioni e nelle province più a rischio. Nei soli tre mesi primaverili sono mancati all'appello ben 20 miliardi di metri cubi d'acqua su tutto il territorio nazionale e, in queste settimane, molte regioni e comuni stanno dichiarando lo stato di emergenza. Dopo Toscana, Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Sardegna ieri è stato il turno anche delle province di Parma e Piacenza. Anche nel Lazio mancano le risorse idriche e, per questo motivo è scattata l'allerta rossa con erogazione a singhiozzo in 72 città della provincia di Roma. L'attuale crisi idrica, secondo una stima di Coldiretti, ha provocato danni per quasi un miliardo di euro in agricoltura.  La crisi idrica, iniziata nell'autunno del 2016, è stata aggravata dalle elevate temperature e dal gran numero di turisti che hanno determinato un considerevole aumento delle esigenze di acqua potabile.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Cei. Apertura del Consiglio episcopale permanente.

La Cei: "Credevamo sepolti i discorsi sulla razza, no alla 'cultura della paura'"

Il presidente Bassetti: "E' immorale lanciare promesse che si sa di non riuscire a mantenere e speculare sulle paure della gente"

Continua il viaggio di Papa Francesco in Perù

Pedofilia, Papa su Barros nessuna esitazione: "Ma chiedo scusa alle vittime"

"Ho usato parole sbagliate e ho ferito chi ha subito abusi", ha spiegato il Pontefice

Roma, chiesto processo per riciclaggio per Fini e i Tulliani

Sono accusati di essere coinvolti nel giro di affari del 're delle slot' Francesco Corallo

Infortunio mortale sul lavoro all'azienda Elettrotecnica LG

Cassino, si è suicidato il padre accusato di abusi dalla figlia minorenne

Il corpo senza vita trovato impiccato in una chiesa in località Castello a Roccasecca. La denuncia della ragazzina arrivata attraverso un tema in classe