Mercoledì 19 Ottobre 2016 - 17:45

Vivendi a Mediaset: Una soluzione amichevole non è più la priorità

Nuovi sviluppi sulla vicenda Mediaset Premium

Vivendi a Mediaset: Ricerca di una soluzione amichevole non è più una priorità

Ad oggi Vivendi non ha più intenzione di dare la priorità alla ricerca di una soluzione amichevole e si riserva il diritto di prendere tutte le misure necessarie per difendere i suoi interessi e quelli dei suoi azionisti". Lo scrive la società francese in una nota dedicata a Mediaset e alla vicenda Mediaset Premium. Vivendi segnala di aver più volte dichiarato di essere "aperta alla discussione nella sua disputa con Mediaset" e di aver "continuamente cercato soluzioni alternative negli ultimi mesi". A fronte di quello che viene definito un "approccio costruttivo", la società francese scrive quindi che la risposta da parte di Mediaset e Fininvest è stata "la diffusione di dichiarazioni pubbliche aggressive e l'inizio di diverse azioni legali". Vivendi riafferma quindi che "il business plan di Mediaset Premium che ha ricevuto, che prevede un punto di pareggio nel 2018, si basa su assunti non realistici", motivo per cui il gruppo guidato da Vincent Bollorè "non può essere ritenuto responsabile per l'attuale situazione".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Parmalat, Lactalis rinuncia a soglia e riapre le adesioni a Opa

Parmalat, Lactalis rinuncia a soglia e riapre le adesioni a Opa

Prevedeva il raggiungimento din una partecipazione complessiva superiore al 90%

Fca: noleggio a lungo termine per Fiat 500 su Amazon

Fca: noleggio a lungo termine per Fiat 500 su Amazon

Già disponibile su Amazon il "kit di benvenuto" per i clienti Fiat. Vantaggi economici e tempi di consegna brevi

FCA: al via la seconda edizione di “I AM FCA – Innovation Award Millennials”

FCA: al via la seconda edizione di “I AM FCA – Innovation Award Millennials”

Al concorso di idee e progetti sulla “vettura di domani” partecipano oltre 1300 studenti di sei Università del Centro-Sud. Tutte le informazioni sul sito web dedicato

LaPresse: No a gara europea, Dipartimento riconsideri decisione

LaPresse: No a gara europea, si riconsideri la decisione

L'agenzia di stampa ribadisce la sua contrarietà al nuovo bando per l'assegnazione di servizi giornalistici