Lunedì 02 Maggio 2016 - 18:15

Taranto, la storia di Francesco: Picchiato perché gay

Il racconto del giovane di Manduria aggredito la sera del 25 aprile ai microfoni de 'La vita in diretta'

Vita in diretta, la storia di Francesco: Picchiato perché gay

"Cosa ricordo? L'indifferenza della gente, ero dietro ad un locale pieno di persone.. Ho cominciato prima a subire gli insulti 'quelli come te dovrebbero bruciare ed essere impiccati'. Poi sono stato picchiato". Così a 'La vita in diretta' su Rai1 Francesco Perrucci, un giovane di Manduria, Taranto, aggredito la sera del 25 aprile. Il motivo? La sua dichiarata omosessualità. Il Il 24enne a Cristina Parodi racconta così la sua storia: "Io tante volte sono stato insultato anche a scuola. Sono stato anche lasciato da un ragazzo perché aveva paura di farsi vedere con me a Manduria, perché sentiva gli insulti che mi venivano detti".

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Caserta, sei stanze della Reggia sequestrate dopo crollo intonaco

Domenica scorsa crollata una parte dell'intonaco del soffitto settecentesco, senza causare feriti

Ryanair strike

Trasporti, venerdì nero per gli aerei. Dopo Ryanair scioperi a catena

Possibili disagi per i passeggeri. Protestano le principali compagnie: da Vueling ad Alitalia

Processo omicidio Piscaglia, in aula il presunto assassino Padre Graziano

Caso Guerrina, condannato padre Gratien ma pena ridotta

In primo grado, il 24 ottobre del 2016, la Corte d'assise di Arezzo lo aveva condannato a 27 anni di reclusione. Il sacerdote: "Giustizia razzista"

FILE PHOTO: The headquarters of the European Medicines Agency (EMA), is seen in London

Ema, Lorenzin: "Se Amsterdam in ritardo verificare se assegnazione ancora valida"

Il ministro della Saluta riporta alcune indiscrezioni da Londra e Bruxelles