Lunedì 02 Maggio 2016 - 18:15

Taranto, la storia di Francesco: Picchiato perché gay

Il racconto del giovane di Manduria aggredito la sera del 25 aprile ai microfoni de 'La vita in diretta'

Vita in diretta, la storia di Francesco: Picchiato perché gay

"Cosa ricordo? L'indifferenza della gente, ero dietro ad un locale pieno di persone.. Ho cominciato prima a subire gli insulti 'quelli come te dovrebbero bruciare ed essere impiccati'. Poi sono stato picchiato". Così a 'La vita in diretta' su Rai1 Francesco Perrucci, un giovane di Manduria, Taranto, aggredito la sera del 25 aprile. Il motivo? La sua dichiarata omosessualità. Il Il 24enne a Cristina Parodi racconta così la sua storia: "Io tante volte sono stato insultato anche a scuola. Sono stato anche lasciato da un ragazzo perché aveva paura di farsi vedere con me a Manduria, perché sentiva gli insulti che mi venivano detti".

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Francavilla, uomo lancia figlia della convivente dal viadotto della A14 e si suicida

La tragedia di Chieti. Filippone ha ucciso anche la moglie

L'autopsia e altri elementi hanno convinto gli inquirenti: esclusi il suicidio e l'incidente. E' stato l'uomo a buttarla dalla finestra

Palazzo di Giustizia. Inaugurazione dell'Anno Giudiziario in Corte di Cassazione

Strage Ustica, Cassazione: "Ministeri risarciscano la compagnia aerea Itavia"

Secondo i giudici, se i dicasteri "avessero adottato le condotte loro imposte dagli specifici obblighi di legge, l'evento non si sarebbe verificato"

FILES-ITALY-POLITICS-NAPOLITANO-HEALTH

Napolitano dimesso dall'ospedale San Camillo di Roma

Era ricoverato dal 24 aprile dopo il malore e l'operazione al cuore