Martedì 24 Ottobre 2017 - 09:45

Referendum autonomia Veneto e Lombardia, Gentiloni: "Governo pronto al confronto"

Il premier in visita nella bioraffineria Eni di Marghera, accolto dalle proteste contro le grandi navi

Porto Marghera, proteste davanti alla raffineria Eni contro le Grandi Navi

"Il Governo è pronto a un confronto di merito sull'autonomia. Vedremo quali funzioni e a quali condizioni. Sarà una discussione complessa ma siamo pronti a fare questa discussione nei limiti fissati dalle leggi e dalla costituzione". Il premier Paolo Gentiloni, in visita alla bioraffineria Eni di Marghera, in provoncia di Venezia, apre il dialogo con la Regione e il governatore Zaia. 

"Non si discute dell'Italia o della Costituzione, ma di come funziona l'Italia", ha aggiunto. "Siamo a Venezia la capitale del Veneto. Guardo con rispetto e disponibilità alla discussione apertasi", ha detto. "Non abbiamo bisogno di ulteriori lacerazioni sociali ma bisogna ricucire le lacerazioni che la crisi ha provocato".  "Il confronto è utile e il governo avrà la massima apertura", ha aggiunto il premier sottolineando che "si discute di come far funzionare meglio l'Italia e dell'efficienza del sistema e non si discute dell'Italia e della Costituzione",

La sua visita è stata accolta da un gruppo di manifestanti del comitato 'Nograndinavi', in un presidio con un piccolo corteo davanti alla sede della bioraffineria dove il presidente del Consiglio è arrivato accompagnato dalla Presidente di Eni, Emma Marcegaglia, e dell'Amministratore delegato, Claudio Descalzi. 

"Una nostra delegazione verrà ricevuta dal premier stamattina", dicono gli organizzatori. "Il referendum popolare autogestito che abbiamo fatto recentemente ha decretato che le grandi navi devono rimanere fuori dalla laguna e che non devono essere effettuati nuovi scavi nella laguna", spiegano. 

Il comitato Nograndinavi vuole consegnare a Gentiloni "un dossier con le 18.000 adesioni al referendum popolare di metà giugno sulle grandi navi fuori della laguna e sui nodi della croceristica. Elencheremo - dicono - tutte le criticità che rendono impraticabili le ipotesi progettuali di attracchi sia a Marghera che alla marittima via canale Vittorio Emanuele".

"Inoltre - spiegano - il comitato chiederà a Gentiloni di esercitare il proprio ruolo, cioè di presiedere il comitato legato alla legge speciale per Venezia, il cosiddetto 'comitatone' del prossimo 7 novembre, a garanzia di superiore vigilanza e di terzietà nella gestione delle scelte dopo la negativa esperienza del Mose".

Alle 12 Gentiloni è atteso anche alla sede di Generali Italia di Mogliano Veneto, in provincia di Treviso.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Calabria, ucciso a colpi di pistola in spiaggia a Nicotera Marina

Omicidio in spiaggia a Nicotera: si costituisce presunto killer

Francesco Timpano era stato freddato in un noto lido balneare il 12 agosto scorso

THEMENBILD, Tourismus am Mont Blanc

Muore alpinista italiano sul Monte Bianco. Saliva in solitaria non assicurato

La tragedia sulle Grandes Jorasses. Caduta di 600 metri. Due vittime domenica sul versante svizzero del Cervino

Maltempo in Calabria, escursionisti travolti dalla piena di un torrente: 10 morti

Tragedia nelle gole del Raganello a Civita di Castrovillari (Cosenza). Si cercano i dispersi, 23 salvati

Crollo ponte Genova: posizionato georadar che monitora i tronconi

Il Procuratore Cozzi: "Inchiesta lunga. Non escluse concause geologiche o sismiche"

Parla a LaPresse il capo della Procura di Genova. Esclusa la questione del meteo. Autorizzate rimozioni. Imprevedibilità? "No, un ponte è fatto per stare in piedi"