Venerdì 11 Marzo 2016 - 21:00

Violenza donne, hashtag #ViajoSola fa il giro del web

La denuncia su Facebook di una giovane paraguaiana, Guadalupe Acosta, dopo l'uccisione di due turiste argentine

Violenza donne, hashtag #ViajoSola fa il giro del web

"Ieri mi hanno uccisa. Ho rifiutato di farmi toccare e mi hanno spaccato la testa. Mi hanno accoltellata e lasciata morire dissanguata. Mi hanno messa in una busta di plastica nera, chiusa con del nastro adesivo, e buttata su una spiaggia, dove mi hanno ritrovata ore dopo. Ma peggio della morte è stata l'umiliazione che ne conseguì". Con queste dure parole Guadalupe Acosta, una giovane paraguaiana, inizia un post sulla sua pagina Facebook, scritto tutto in prima persona, con lo scopo di dare voce a due ragazze argentine - Luz Maria Coni e Marina Menegazzo - uccise mentre erano in viaggio in Ecuador e difendere il diritto delle donne a viaggiare da sole. Il post di Acosta ha fatto immediatamente il giro del web, con centinaia di migliaia di condivisioni su Facebook, e su Twitter è rimbalzato l'hashtag #ViajoSola, cioè 'Viaggio sola'. "Perché eri sola? Com'eri vestita? Sei andata in un posto pericoloso, che ti aspettavi?", scrive ancora Acosta nel post, riportando insinuazioni sulla morte delle due ragazze. "Hanno messo in discussione i miei genitori, per avermi dato le ali, per avermi resa indipendente, come ogni essere umano", prosegue il post. "E solo da morta mi sono resa conto che per il mondo io non sono uguale a un uomo. Mi sono resa conto che morire è stata colpa mia, e lo sarà sempre".  Poi l'appello agli utenti: "Ti chiedo di alzare la voce per me e per tutte noi donne che hanno messo a tacere, alle quali hanno rovinato la vita e i sogni. Lottiamo insieme, io con voi, con lo spirito, e prometto che un giorno saremo talmente tante che non esisteranno sacchi sufficienti a metterci a tacere tutte", conclude la giovane in riferimento al fatto che i corpi di Maria e Marina, che erano scomparse il 22 febbraio, sono stati trovati chiusi in un sacco.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Princess of Asturias Awards 2017 in Oviedo

Catalogna, re Felipe: "È e sarà parte Spagna, secessione inaccettabile"

Un nuovo messaggio del monarca alla vigilia dell'applicazione dell'articolo 155 da parte del governo Rajoy

Afghanistan, ancora un attacco suicida nei pressi di una moschea sciita

Afghanistan, attacchi kamikaze in due moschee: 50 morti

Le diverse esplosioni sono avvenute mentre i fedeli si raccoglievano per la preghiera

Obama in supporto del candidato democratico Northon in Virginia

Usa, il ritorno di Obama in politica. E Bush gli fa eco (contro Trump)

Un passo molto atteso dai sostenitori dell'ex presidente

Corea del Nord, Kim Jong Un presenzia al lancio di un missile Hwasong-12

Nord Corea insiste sul nucleare: "È questione di vita o di morte"

Il direttore generale del dipartimento Nord America del ministero degli Esteri: "Risponderemo al fuoco con il fuoco"