Giovedì 04 Agosto 2016 - 10:45

Aosta, malore per Luciano Violante: è in prognosi riservata

L'ex presidente della Camera dei Deputati si è sentito male in auto

Luciano Violante

Migliorano gradualmente le condizioni di Luciano Violante, ricoverato da questa mattina all'ospedale Parini di Aosta, anche se la prognosi resta riservata. L'ex presidente della Camera, spiegano dalla direzione sanitaria dell'ospedale, parla di "graduale spontaneo miglioramento". Violante è stato sottoposto a iter diagnostico nel corso della mattinata, per "un disturbo di coscienza prolungato". "Dopo l'arrivo in pronto soccorso - dice l'ospedale - e a seguito di valutazione neurologica, è stato sottoposto ad accertamenti  neuroradiologici (Tac e risonanza magnetica encefaliche) che non hanno evidenziato lesioni cerebrovascolari significative. Il paziente quindi è stato ricoverato nel reparto di Rianimazione per la prosecuzione del l'osservazione e degli accertamenti clinici di rito".

L'ex magistrato, come riferiscono fonti sanitarie, si trovava in auto a Cogne quando alle 8.30 si è sentito male. Le persone che si trovavano con lui hanno dato l'allarme e Violante è stato trasportato con l'elisoccorso ad Aosta. 

Violante era atteso in mattinata dalle autorità regionali valdostante per presenziare all'apertura dell'Atelier des Métiers in programma in Piazza Chanoux. Il presidente della Valle d'Aosta Augusto Rollandin, si legge in una nota della Regione, insieme a quello del Consiglio regionale Andrea Rosset e all'assessore alla Sanità, Laurent Viérin, "stanno seguendo in queste ore l'evoluzione del ricovero" di Violante.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

A 14, ragazzina giù da viadotto. L'uomo che l'ha gettata minaccia suicidio

Francavilla (Chieti) è il compagno della madre della bambina (12 anni). Questa mattina, la donna è volata dalla finestra della loro casa. Sarebbe morta all'ospedale. Si teme che l'uomo abbia ucciso madre e figlia

L'Udienza generale del mercoledì di Papa Francesco

La preghiera del Papa: "Riconciliazione in Terra santa e tutto il Medioriente"

Appello anche per il Venezuela: "Si trovi la strada della pace e dell'unità"