Giovedì 10 Novembre 2016 - 10:30
Loading the player...
Autore: Reuters

Usa 2016, leader Pussy Riot: I delusi per Trump non smettano di lottare

Nadya Tolokonnikova, leader delle Pussy Riot, ha invitato tutti 'gli arrabbiati' per la vittoria di Donald Trump alle elezioni americane a seguire il suo esempio e a incanalare la rabbia nell'arte. L'attivista russa, arrestata e imprigionata nel 2012 per una canzone del gruppo contro il presidente russo Vladimir Putin, il mese scorso ha pubblicato un nuovo video musicale dal titolo 'Rendere di nuovo grande l'America', facendo riferimento allo slogan elettorale di Trump. "Se puoi disegnare, disegna. Se puoi fare musica, fai musica contro il patriarcato", ha dichiarato la 27enne a Reuters ieri a Los Angeles, da dove si batte in difesa dei diritti umani. "Conosco molte persone che in questo momento sono infastidite e deluse. Ma è importante che non rinuncino. Se saremo uniti, saremo in grado di superarlo. Non è la fine della storia", ha aggiunto Tolokonnikova.