Sabato 09 Gennaio 2016 - 14:45
Loading the player...
Autore: Cantile

Uccide moglie e figlia a colpi d'ascia, poi tenta il suicidio: tragedia alle porte di Napoli

Tragedia a Giugliano, alle porte di Napoli, dove un uomo ha ucciso con un'ascia la moglie e la figlia e ha poi tentato il suicidio. A scoprire l'orrore in una villetta sul mare di Licola è stato il datore di lavoro dell'uomo: stamattina, non vedendolo arrivare, ha deciso di andare a casa sua e qui ha trovato il 44enne di nazionalità ucraina coperto di sangue, la gola tagliata. Dietro di lui i corpi della donna di 30anni e della figlia della coppia, appena 4 anni, massacrate a colpi di ascia. Sul posto sono immediatamente accorsi carabinieri e 118: l'uomo è stato trasportato in ospedale a Pozzuoli, dove è stato medicato. Tutte da chiarire le ragioni del folle gesto: a scatenare il raptus omicida dell'uomo sarebbe stato l'ennesimo litigio con la moglie.