Giovedì 11 Febbraio 2016 - 19:00
Loading the player...
Autore: INFN

Einstein aveva ragione: rilevate le onde gravitazionali

L'universo ha parlato per la prima volta. Le onde gravitazionali ipotizzate da Albert Einstein esistono e sono state osservate per la prima volta lo scorso 14 settembre, nell'ultima frazione di secondo del processo di fusione di due buchi neri, quando i due interferometri di Hanford e Livingston nel nordest e nel sudovest degli Stati Uniti, hanno rilevato lo stesso segnale. E' l'annuncio dato in diretta mondiale dall'Osservatorio gravitazionale europeo di Cascina, in provincia di Pisa, contemporaneamente con gli Stati Uniti. Il segnale è stato rilevato dalle antenne dello strumento Ligo ed analizzato fra Europa e Stati Uniti dalle collaborazioni Ligo e Virgo, alla quale l'Italia partecipa con l'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. "Questo risultato rappresenta una pietra miliare nella storia della fisica, ma ancor più è l'inizio di un nuovo capitolo per l'astrofisica - ha Fulvio Ricci, ricercatore dell'Istituto nazionale di fisica nucleare che coordina la collaborazione internazionale Virgo. “Nei prossimi anni continueranno ad arrivare altri importanti risultati dagli interferometri LIGO e VIRGO, che oggi sono organizzati in un'unica rete globale di rivelatori di onde gravitazionali. Osservare il cosmo attraverso le onde gravitazionali – ha continuato - cambia radicalmente le nostre possibilità di studiarlo: fino ad ora è come se lo avessimo guardato attraverso delle radiografie, mentre adesso siamo in grado di fare l'ecografia del nostro universo".