Martedì 04 Aprile 2017 - 18:45
Loading the player...
Autore: Reuters

VIDEO San Pietroburgo, kamikaze non avrebbe avuto complici

Non avrebbe avuto complici Akbarzhon Jalilov, il 22enne nato in Kirghizistan ma cittadino russo, che ieri si è fatto saltare in aria nella metro di San Pietroburgo uccidendo 14 persone. Ne sono convinti gli investigatori che hanno trovato solo il suo Dna sul borsone con dentro la bomba inesplosa scoperta nella stazione di Ploshchad Vosstania. Jalilov sarebbe stato in contatto con i combattenti siriani. Nella città degli Zar resta alta la tensione con altri allarmi bomba sempre in metropolitana. Restano chiuse tutte le stazioni nella tratta centrale della linea blu cittadina.