Giovedì 10 Novembre 2016 - 18:30
Loading the player...
Autore: Corti

Rossi: Con General Electric Toscana cuore della produzione di turbine

Un miliardo e mezzo di dollari di fatturato in cinque anni, con una ricaduta sull'indotto di circa 640 milioni di euro: sono i numeri del programma Galileo siglato tra presidenza del Consiglio, ministero dello Sviluppo economico, Regione Toscana e Ge Oil & Gas. L'accordo prevede lo sviluppo in Italia di turbine a gas e compressori centrifughi e di tecnologie di digitalizzazione per l'intero ciclo di vita dei prodotti. "La Toscana è nota per le piccole e medie imprese ed è vero. Ma è anche la Regione dove c'è una presenza di importanti aziende multinazionali come General Electric. Nel corso di questi anni Ge si è insediata sempre di più fino al punto che la Toscana, quindi l'Italia, diventa la sede mondiale per la produzione delle turbine e dei compressori della più grande azienda che c'è in questo settore nel mondo". Così il governatore Enrico Rossi al Ministero dello Sviluppo Economico commenta la firma dell'accordo di programma per i progetti di ricerca Galileo di Ge Oil & Gas. Un accordo che serve a stabilire che si investiranno 600 milioni su tre punti - Firenze, Carrara e Piombino - ha spiegato ancora Rossi sottolineando che questo coinvolgerà 500 ingegnieri e produrrà lavoro, occupazione e sviluppo. "In Toscana- ha concluso Rossi - non ci sono i paesaggi belli, le bellezze artistiche, il buon vivere, ma anche ricerca, industria, lavoro. E questo è il nostro sforzo".