Mercoledì 17 Febbraio 2016 - 11:45
Loading the player...
Autore: Carabinieri

Rifiuti illegali nel fiume, sequestrata distilleria nel Casertano

Sversavano liquami e rifiuti industriali in un affluente del fiume Volturno. Con questa accusa i carabinieri hanno sequestrato stamattina lo stabilimento delle 'Distillerie campane' a Pastorano, in provincia di Caserta e denunciato 5 persone. Il provvedimento, disposto dal gip di Santa Maria Capua Vetere ed eseguito dai carabinieri, arriva nell'ambito di un'inchiesta scattata nell'agosto 2015 a seguito delle denunce di alcuni cittadini di Brezza di Grazzanise (Caserta), che lamentavano la presenza di miasmi e cattivi odori provenienti dall'Agnena. Qualche residente si è dovuto recare in ospedale per difficoltà respiratorie. Così sono cominciate le verifiche che hanno portato a ipotizzare lo sversamento illegale di rifiuti. I cinque indagati sono il legale rappresentante della società e 4 operai specializzati nelle varie fasi di produzione degli alcolici.