Giovedì 05 Gennaio 2017 - 14:30
Loading the player...
Autore: Cantile

Ministro Orlando e giocatori del Napoli visitano il carcere minorile

"Credo davvero che vada apprezzata la sensibilità della società e dei giocatori che sono venuti qui questa mattina e che ci aiutano a mandare un messaggio all'esterno, cioè che questa realtà non va dimenticata. Il carcere, in generale, è una realtà che non va dimenticata perché altrimenti produce soltanto effetti negativi". Lo ha detto il ministro della Giustizia, Andrea orlando, a margine della visita nel carcere minorile di Nisida, nella quale è stato accompagnato dai giocatori del Napoli, Dries Mertens, Marek Hamsik e Leonardo Pavoletti. "E' importante - ha aggiunto - che si creino dei ponti, dei rapporti tra realtà penitenziarie e società". I giocatori questa mattina, ha proseguito Orlando, "hanno mandato un messaggio importante ai ragazzi: si può avere successo, ma non bisogna mai dimenticarsi di chi si trova in difficoltà. Ai ragazzi di Nisida, però, bisogna chiedere di utilizzare questo tempo" in carcere "come occasione di riscatto".