Sabato 20 Febbraio 2016 - 17:30
Loading the player...
Autore: Pellissier

Nel paesino di Roberto Obert, uno dei killer di Gloria Rosboch

A Forno Canavese, alle pendici delle montagne a nord di Torino, Roberto Obert è conosciuto da tutti. Un bravo ragazzo, un po' strano e solitario. Omosessuale, e per questo ancora più solitario in un piccolo paesino, "ma non ha mai dato fastidio a nessuno", dicono i compaesani. Nato qui nel 1962, primo e unico figlio di mamma Maria e papà Guglielmo, morto l'anno scorso. Due gli appartamenti di famiglia. Uno è quello della nonna, dove da qualche anno vive la mamma in via Cannella 1. Nell'altra abitazione, nessuno risponde, ma i vicini raccontano che qui viveva con il suo compagno da vari anni, Angelo, infermiere nel vicino ospedale di Cuorgnè. Qui nessuno ha però mai visto Gabriele De Filippi, il giovane complice con cui Obert ha ucciso il 13 gennaio Gloria Rosboch.