Sabato 14 Gennaio 2017 - 11:30
Loading the player...
Autore: Reuters

VIDEO Debito pubblico, l'Italia finisce in serie B

Troppa incertezza politica, poco spazio per le riforme per il governo Gentiloni. L'agenzia canadese Dbrs taglia il giudizio sul debito italiano dalla A alla tripla B stabile. Era l'ultima, fra le grandi società di rating, a tenere i conti pubblici del nostro paese in serie A, quella che permetteva alle banche italiane di usare i titoli di Stato come garanzia per ottenere i finanziamenti. Pesano la vittoria del No al referendum costituzionale e le successive dimissioni dell'esecutivo Renzi; timori anche per le difficoltà del sistema bancario. Secondo alcuni conti, mancheranno al sistema del credito italiano qualcosa come 30 miliardi di euro di liquidità che le banche stesse avrebbero potuto utilizzare per sostenere le imprese. Prima della società canadese, la retrocessione era già stata sancita dai tre colossi del settore: Standard & Poor's, Moody's e Fitch.