Venerdì 18 Novembre 2016 - 14:45
Loading the player...
Autore: Ala News

VIDEO Cranio Randagio, la camera ardente. Un fan: “Oggi piango

"Mi sento stupido a piangere per uno che neanche conoscevo, ma la sua musica mi dava forza, parlava di cose che conosciamo tutti, ma la sua morte deve anche servire per stare attenti a chi si frequenta, perché io sono ragazzo, ci sto in quel mondo, e poi quello di non abbattersi mai che è il suo cavallo di battaglia e quello mi ha toccato molto". E' questo il ricordo di un giovane fan di Vittorio Bos Andrei, in arte Cranio Randagio, alla camera ardente allestita al Policlinico Gemelli .