Lunedì 29 Febbraio 2016 - 14:00
Loading the player...
Autore: EFE

Choc a Mosca, urla 'Allah Akbar' con in mano testa di una bambina

Orrore a Mosca. Una donna, vestita di nero, si è avvicinata a una stazione della metropolitana urlando 'Allah Akbar' e mostrando la testa insanguinata di una bambina. Poco distante in un appartamento è stato spento un incendio ed è stato trovato il corpo ustionato della bambina decapitata. Le forze dell'ordine hanno isolato la zona e arrestato la donna che minacciava di farsi esplodere, si autoproclamava terrorista e parlava della fine del mondo. Ancora sconosciuta la sua identità: secondo quanto raccontano media locali la donna, dell'Asia centrale, era stata avvicinata da un poliziotto che le chiedeva i documenti quando ha tirato fuori da un sacchetto la testa mozzata della bambina e ha iniziato a gridare di averla uccisa.