Giovedì 14 Luglio 2016 - 19:45
Loading the player...
Autore: Di Grazia

VIDEO Augusta: almeno 675 i corpi del naufragio 2015

675 "body bags", cioè "sacche per i cadaveri": questo è il bilancio dell'operazione di recupero dei corpi all'interno dell'imbarcazione naufragata nel Canale di Sicilia nell'aprile del 2015. In realtà le vittime sono di più perché all'interno di una "body bag" sono stati posti resti che a volte appartengono a più di una persona. Lo ha spiegato ad Augusta, dove si trova il relitto, uno dei responsabili dell'operazione Melilli 5, il contrammiraglio Nicola de Felice, comandante marittimo Sicilia. Riguardo ai profili delle persone morte nel naufragio, finora è stato possibile "studiare almeno 277 vittime" spiega Cristina Cattaneo, l'antropologa forense e medico legale che coordina il Labanof, Laboratorio di Antropologia e Odontologia Forense dell'Università di Milano: "Ci stiamo facendo un'idea di chi sono, sempre con polizia scientifica e squadra mobile, dagli indumenti, gli affetti personali, e dai loro corpi. Il quadro che è sta emergendo è di diverse nazionalità. Fino all'anno scorso avevamo una prevalenza di maschi, ma ora stanno emergendo le prime femmine. Per ora abbiamo testimonianza già di adolescenti, i soggetti più giovani hanno circa 12 anni".

Tags