Martedì 11 Aprile 2017 - 14:30

Orfeo intervistato per strada: ma i giornalisti sono del M5s

Sui social il video girato dai militanti del Movimento

Orfeo intervistato per strada: ma i giornalisti sono del M5s

"L'informazione italiana è al 77° posto nella classifica sulla libertà di stampa stilata ogni anno da Reporter Senza Frontiere. Per capire il perché abbiamo provato a porre qualche domanda al direttore del TG1 Mario Orfeo". Lo scrive il M5S sui social network, pubblicando il video di un addetto stampa dei Cinquestelle che, accompagnato da un'altra persona con la telecamera, ferma il direttore del Tg1 e lo interroga, senza ottenere risposta. "Perché - chiede il portavoce dello staff dei Cinquestelle - se Beppe Grillo e Alessandro Di Battista sono indagati per un atto dovuto come la denuncia per diffamazione ne parlate per giorni e nel Tg1 e su Consip avete fatto il minimo indispensabile?". Ma Orfeo non risponde alla domanda e se ne va. L'indomani, lo stesso addetto stampa chiede a Orfeo come mai la Rai abbia "censurato la Raggi" in occasione dei 60 anni per i Trattati di Roma. Anche in questo caso il direttore non risponde e si infila in auto con il cellulare in mano.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Il "cavallo morente" simbolo della Rai in Viale Mazzini

Nomine Rai, Salini in pole per diventare ad. Più vicina intesa M5S-Lega

L'ex direttore di La7 è il più quotato per la nomina. A discuterne, per i Cinquestelle Spadafora con la supervisione di Davide Casaleggio. Per il Carroccio c'è Giorgetti

Matteo Renzi ospite a Porta a Porta

Pd, Renzi 'indisponibile' a confronto con Di Maio. Gentiloni e Zingaretti attesi a Ravenna

La festa dell'Unità si terrà in Emilia dal 24 agosto al 10 settembre. È già polemica sull'invito al vicepremier pentastellato

Governo, festa M5s. Grillo suona la campanella

Beppe Grillo compie 70 anni. M5S lo omaggia: "Paziente 0 che ha diffuso virus"

Il fondatore del blog scherza su Twitter: "Vi aspetto su Marte per il Movimento 6 Stelle! Siamo oltre!"

Audizione di Tito Boeri in Commissione Lavoro e Finanze congiunte

Dl dignità, M5s contro Boeri: "Non è un tecnico ma un politico, si dimetta"

Nel frattempo continua il pressing dei partiti per modificare il decreto Dignità, e filtra l'idea di un'intesa M5S-Lega per introdurre le norme attraverso un apposito periodo transitorio