Martedì 11 Aprile 2017 - 14:30

Orfeo intervistato per strada: ma i giornalisti sono del M5s

Sui social il video girato dai militanti del Movimento

Orfeo intervistato per strada: ma i giornalisti sono del M5s

"L'informazione italiana è al 77° posto nella classifica sulla libertà di stampa stilata ogni anno da Reporter Senza Frontiere. Per capire il perché abbiamo provato a porre qualche domanda al direttore del TG1 Mario Orfeo". Lo scrive il M5S sui social network, pubblicando il video di un addetto stampa dei Cinquestelle che, accompagnato da un'altra persona con la telecamera, ferma il direttore del Tg1 e lo interroga, senza ottenere risposta. "Perché - chiede il portavoce dello staff dei Cinquestelle - se Beppe Grillo e Alessandro Di Battista sono indagati per un atto dovuto come la denuncia per diffamazione ne parlate per giorni e nel Tg1 e su Consip avete fatto il minimo indispensabile?". Ma Orfeo non risponde alla domanda e se ne va. L'indomani, lo stesso addetto stampa chiede a Orfeo come mai la Rai abbia "censurato la Raggi" in occasione dei 60 anni per i Trattati di Roma. Anche in questo caso il direttore non risponde e si infila in auto con il cellulare in mano.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Elezioni Politiche - I simboli dei partiti depositati al Viminale

Elezioni, programmi a confronto: le promesse dei partiti da meno tasse a più lavoro

A poco più di 40 giorni dal voto, i leader tentano fughe in avanti per differenziarsi dai competitors. Ma in realtà le proposte degli schieramenti non sono poi così distanti

Milano, assemblea circoli Pd

Burioni dice no a Renzi: "Non mi candido, ma la mia lotta continua"

Il medico e volto della campagna pro vaccini: "Combatterò per la verità contro le bugie fuori dal Parlamento". E agli elettori: "Evitate i cialtroni"

Assemblea degli amministratori del PD nella Sala dei 500 del Lingotto di Torino

Elezioni, Renzi: "Flat tax fa pagare meno tasse a miliardari come Berlusconi e Grillo"

Parlando dei suoi avversari politici ha aggiunto: "Noi non possiamo dialogare con forze populiste"

Presentazione del programma di governo del M5s al Villaggio Rousseau di Pescara

Elezioni, Di Maio. "Se non avrò i numeri farò appello a tutti i partiti"

E rispondendo al premier Gentiloni: "È il Pd a non avere i numeri. Così fa endorsement a Berlusconi"