Mercoledì 28 Settembre 2016 - 07:15

Via libera all'aggiornamento del Def: Pil all'1%, deficit fino al 2,4%

Renzi: "Chiederemo un altro 0,4% per il terremoto e per la gestione dell'immigrazione"

Via libera all'aggiornamento del Def: nel 2017 Pil all'1%, deficit fino al 2,4%

La crescita per il 2016 sarà dello 0,8%, nel 2017 sarà invece dell'1%. Lo ha spiegato il premier Matteo Renzi al termine del Consiglio dei ministri che ha dato il via libera alla nota di aggiornamento del Def. Il rapporto deficit/Pil sarà del 2%, ma l'Italia chiederà un indebitamento ulteriore dello 0,4 per il sisma e per la gestione dell'immigrazione. "Gli interventi per il sisma sono di default fuori dal patto di stabilità", ha sottolineato il premier, e inoltre "l'Europa è gravemente in debito con l'Italia sull'immigrazione". 

"La dinamica del debito è ancora insoddisfacente anche se sta andando nella direzione giusta. Il rapporto debito/Pil non scende. Avevo immaginato che sarebbe sceso. Speravo in un po' più di inflazione. Non è arrivata e questo si ripercuote sul debito", ha spiegato il ministro dell'Economia Padoan. La crescita, che "aumenta sia pure in maniera non soddisfacente", ha sottolinetao Padoan, sarà spinta da "investimenti sia privati che pubblici, misure relative alla previdenza e alla questione sociale, con sostegno alle fasce più deboli della popolazione". 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Beppe Grillo

Grillo scrive al Pd: Buttata nel cesso storia del più grande partito di sinistra

Il leader M5s nella lettera: "Non siamo il pretesto per la vostra dissoluzione"

M5S, Casaleggio: Noi al 30% grazie a Rousseau e internet

M5S, Casaleggio: Noi al 30% grazie a Rousseau e internet

"Abbiamo cambiato le regole dei partiti e dei mass media tradizionali"

Di Maio: Alleanze? M5S non guarda a forze politiche ma a programma

Di Maio: Alleanze? M5S non guarda a forze politiche ma a programma

Così risponde ai giornalisti della stampa estera in merito alle parole di Pier Luigi Bersani

Padoan: Le riforme senza equità sociale sono armi spuntate

Padoan: Le riforme senza equità sociale sono armi spuntate

"Servono crescita inclusiva e un buon lavoro o non è crescita"