Venerdì 09 Giugno 2017 - 19:45

Via libera al reddito di inclusione: risorse per 2 miliardi l'anno

La misura di sostegno riguarderà nella prima fase 660mila famiglie e andrà da "un minimo di 190 euro a un massimo di 485 euro"

Via libera a reddito di inclusione: risorse per 2 miliardi l'anno

Le risorse a disposizione per il decreto sul reddito di inclusione approvato dal Governo sono pari a circa "due miliardi di euro l'anno nei prossimi anni". Il provvedimento, ha spiegato il ministro del Lavoro Giuliano Poletti al termine del Consiglio dei ministri, si rivolgerà nella prima fase a 660mila famiglie e andrà da "un minimo di 190 euro a un massimo di 485 euro". Per accedervi, ha aggiunto, bisogna avere una soglia Isee massima di 6.000 euro e del reddito equivalente a 3.000.

Soddisfatto il capogruppo Pd alla Camera Ettore Rosato. "Via libera al reddito di inclusione: una misura importante a sostegno delle famiglie più in difficoltà.  Un contributo che arriva fino a 485 euro al mese, attraverso lo stanziamento dal Fondo per la lotta alla povertà e ulteriori risorse per favorire l'inclusione attiva verso il lavoro, per un totale di circa 2 miliardi l'anno. Una risposta a chi, a causa della crisi, è rimasto indietro. E un incoraggiamento a ripartire", ha dichiarato in post su Facebook.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Matteo Renzi ospite a Porta a Porta

Pd, Renzi 'indisponibile' a confronto con Di Maio. Gentiloni e Zingaretti attesi a Ravenna

La festa dell'Unità si terrà in Emilia dal 24 agosto al 10 settembre. È già polemica sull'invito al vicepremier pentastellato

Salone dell'automobile di Ginevra -  Presentazione nuova Jeep

Chi è Mike Manley, l'uomo del successo di Jeep guiderà Fca

Il manager inglese è il nuovo amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles al posto di Marchionne

Formula 1 GP Monza - sabato pre gara: Marchionne ai box

F1, Ferrari di Marchionne: da arrivo Vettel a lotta con Liberty

In carica dal 2014 ora l'addio alla presidenza alla vigilia del Gran Premio di Germania

Dall'Eni alla presidenza del Milan: chi è Paolo Scaroni

Non solo aziende di Stato: grande tifoso rossonero, è di lunga data anche il suo legame con il mondo del calcio