Martedì 30 Agosto 2016 - 18:30

Vescovo di Rieti: Non uccide il terremoto, ma le opere dell'uomo

L'accusa durante l'omelia ad Amatrice

Amatrice, i funerali delle vittime del terremoto

"Il terremoto non uccide, uccidono piuttosto le opere dell'uomo". Così il vescovo di Rieti, monsignor Domenico Pompili, durante l'omelia dei funerali solenni per le vittime del terremoto di Amatrice. "I paesaggi che vediamo e che ci stupiscono per la loro bellezza sono dovuti alla sequenza dei terremoti - ha proseguito -  Le montagne si sono originate da questi eventi e racchiudono in loro l'elemento essenziale per la vita dell'uomo: l'acqua dolce. Senza terremoti non esisterebbero dunque le montagne e forse neppure l'uomo e le altre forme di vita".

 "La ricostruzione non sia una querelle politica o una forma di sciacallaggio. Si deve fare rivivere una bellezza di cui siamo custodi, disertare questi luoghi sarebbe ucciderli di nuovo, dobbiamo inventarci una forma nuova di presenza" ha sottolineato Pompili.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Una famiglia di Orsi della Kamchatka, il più grande Orso Bruno esistente al mondo

Ordine di cattura per l'orso. "Abbatterlo se è pericoloso"

La decisione del presidente della Provincia di Trento dopo l'attacco a un uomo. Prima andrà trovato e identificato.

Pioggia in Piazza Duomo

Meteo, al Nord nuvole e rovesci. Centro e Sud, solo deboli piogge

Comincia una settimana di sollievo dal caldo. Le temperature massime scenderanno di molto

Un Orso Grizzly cattura e mangia i salmoni nel fiume

Uomo attaccato da un orso. E' già polemica sui provvedimenti

E' successo ieri in Trentino (Valle dei Laghi). Ferita non grave. Il Wwf spiega come convivere con i plantigradi

Incendio nella pineta di Castel Fusano, vicino Ostia

Incendi, in un giorno 1.500 interventi dei Vigili del Fuoco

Roghi in provincia di Grosseto e Arezzo. Presi cinque piromani