Martedì 30 Agosto 2016 - 18:30

Vescovo di Rieti: Non uccide il terremoto, ma le opere dell'uomo

L'accusa durante l'omelia ad Amatrice

Amatrice, i funerali delle vittime del terremoto

"Il terremoto non uccide, uccidono piuttosto le opere dell'uomo". Così il vescovo di Rieti, monsignor Domenico Pompili, durante l'omelia dei funerali solenni per le vittime del terremoto di Amatrice. "I paesaggi che vediamo e che ci stupiscono per la loro bellezza sono dovuti alla sequenza dei terremoti - ha proseguito -  Le montagne si sono originate da questi eventi e racchiudono in loro l'elemento essenziale per la vita dell'uomo: l'acqua dolce. Senza terremoti non esisterebbero dunque le montagne e forse neppure l'uomo e le altre forme di vita".

 "La ricostruzione non sia una querelle politica o una forma di sciacallaggio. Si deve fare rivivere una bellezza di cui siamo custodi, disertare questi luoghi sarebbe ucciderli di nuovo, dobbiamo inventarci una forma nuova di presenza" ha sottolineato Pompili.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Il presidente Trump è a Roma: allerta massima nella Capitale

Il presidente Trump è a Roma: allerta massima nella Capitale

Intensificati i controlli soprattutto attorno a Villa Taverna, dimora dell'ambasciatore Usa, Vaticano e Quirinale

Il fidanzato di Nina Moric: Corona ha paura di me, lo denuncio per calunnia

Il fidanzato di Nina Moric: Corona ha paura di me, lo denuncio per calunnia

"Mi accusano ma poi non mi danno la possibilità di parlare"

Il consulente di Corona rivela: Fabrizio incassava 130mila euro in nero al mese

Il consulente di Corona: Incassava 130mila euro in nero al mese

Secondo il professor Andrea Perini, l'ex re dei paparazzi "ha un debito personale col Fisco di 9 milioni di euro"

Gualtiero Bassetti, Nunzio Galantino

Cei, Bassetti verso la presidenza: è il primo eletto della terna

Brambilla e Montenegro sono rispettivamente secondo e terzo