Domenica 31 Dicembre 2017 - 10:45

Verona, trovato in un campo cadavere fatto a pezzi di una donna

Il delitto dovrebbe essere stato compiuto altrove e solo successivamente il corpo smembrato è stato abbandonato nei campi

Un corpo di una donna fatto a pezzi è stato trovato ieri pomeriggio verso le 18, a Valeggio sul Mincio, nel veronese. Il ritrovamento è avvenuto in una zona boschiva, con poche case. La segnalazione è giunta da parte di un passante che ha visto dei sacchi in un campo. Indagano sul caso i carabinieri di Verona e Peschiera del Garda.

Dalle prime informazioni si tratterebbe di una donna non anziana e il corpo, segato a pezzi, è stato ritrovato senza indumenti. Secondo le prime ipotesi investigative il delitto si sarebbe verificato altrove e il cadavere martoriato sarebbe stato successivamente trasportato e abbandonato poi in mezzo alla campagna, dove è stato trovato nei sacchi.

Loading the player...

Sul posto ieri sera anche i vigili del fuoco del Veneto, intervenuti con le torri faro per facilitare gli investigatori nella ricerca di eventuali altri resti. La vittima, a quanto si apprende dagli investigatori, è una donna di carnagione chiara: si sta cercando di risalire alla sua identità.

Il corpo è stato portato all'istituto di medicina legale del policlinico di Borgo Roma per gli esami autoptici. Le indagini prendono in considerazione anche le province vicine in cui possano essere state denunciate sparizioni di persone. Sulle cause della morte atteso l'esito dell'autopsia. 

Scritto da 
  • Laura Carcano
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Trattativa Stato-mafia, dopo 5 anni di processo arriva la sentenza

Stato-mafia, M5S: "Giornata storica". Berlusconi e Fi pronti a querelare pm

Una sentenza che fa discutere e che rende ancora più aspri i toni dello scontro politico

Papa Francesco in visita ad Alessano

Il Papa sulla tomba di don Tonino, profeta di speranza: "Liberatevi dal potere"

A 25 anni dalla morte del 'vescovo scomodo', l'omaggio di Bergoglio in Puglia

Trattativa Stato-mafia, dopo 5 anni di processo arriva la sentenza

Trattativa Stato-mafia, condannati Dell'Utri, Subranni e Mori. Assolto Mancino

La sentenza: 28 anni al boss Bagarella, 12 all'ex braccio destro di Berlusconi e agli ex Ros

Ascoli, auguri a Hitler su Facebook. Vicepreside si difende: "Post non era riferito a lui"

La denuncia degli Antirazzisti Piceni: "Deve essere coerente con la sua visione malata e criminale del mondo e lasciare il suo ruolo di educatore"