Lunedì 21 Marzo 2016 - 16:30

Verona, nasce l'archivio dedicato a Dario Fo e Franca Rame

Inaugurazione mercoledì 23 marzo con Franceschini e Fo

Dario Fo e Franca Rame

Nasce a Verona l'archivio 'Dario Fo-Franca Rame', che inaugura mercoledì 23 marzo col ministro dei Beni e delle attività culturali, Dario Franceschini, e con Dario Fo, alla vigilia del 90esimo compleanno del Premio Nobel. L'archivio Fo-Rame, che sarà ospitato nei locali dell'Archivio di Stato di Verona, è composto da copioni, manoscritti, disegni, dipinti, bozzetti, manifesti, copie di contratti, fatture, libri, articoli, costumi. E ancora, pupazzi, marionette, scenografie, locandine  e fotografie di scena. Per consentire l'accesso non solo agli studiosi ma anche a un pubblico più vasto, è stato offerto uno spazio negli antichi magazzini del grano di Verona, da poco restaurati dalla Fondazione Cariverona per ospitare l'Archivio di Stato, che consenta l'esposizione dei materiali e allo stesso tempo sia un laboratorio per promuovere iniziative e appuntamenti di rilevanza culturale e sociale.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Buon compleanno Dylan Dog: i 30 anni dell'indagatore dell'incubo

Buon compleanno Dylan Dog: i 30 anni dell'indagatore dell'incubo

Il personaggio creato da Tiziano Sclavi nel 1986 e pubblicato da Sergio Bonelli Editore entra negli "enta"

Roma, appare in foto di inizio '900: caccia al villino fantasma

Roma, appare in foto di inizio '900: caccia al villino fantasma

Si tratterebbe dell'unico esempio nella capitale di liberty

Salone del Libro, rottura Torino-Milano, Franceschini: Occasione persa

Salone Libro, rottura Torino-Milano, Franceschini: Occasione persa

"Ci troveremo quindi con due saloni a cento chilometri di distanza l'uno dall'altro che si faranno una concorrenza spietata" sottolinea il ministro

Scelta la Giuria che eleggerà il vincitore del Premio Cairo

Scelta la Giuria che eleggerà il vincitore del Premio Cairo

A presiederla sarà Patrizia Sandretto Re Rebaudengo. I lavori saranno presentati in una mostra a Palazzo Reale a Milano