Martedì 28 Marzo 2017 - 16:30

Vercelli, sperona l'auto dell'ex moglie e poi la accoltella

La donna è ricoverata in grave condizioni, l'uomo è stato arrestato

Vercelli, sperona l'auto dell'ex moglie e poi la accoltella

Una drammatica aggressione a Borgo Vercelli, a pochi chilometri dal capoluogo provinciale. Un uomo sperona l'auto dell'ex moglie in fuga, poi la raggiunge e la accoltella. Così lo racconta La Sesia, settimanale vercellese: "Sono da poco passate le 13.15 quando Fiorilena Ronco, nata a Vercelli nel 1976, esce dal lavoro e vede subito l'ex marito, Maurizio Zangari, avvicinarsi. Capisce che la situazione rischia di degenerare da un momento all'altro, così tenta una fuga in automobile. Anche l'uomo sale però in auto, insegue l'ex compagna, tampona la sua vettura e la costringe a scendere. Poco dopo la colpisce con alcune coltellate, che la lasciano al suolo in gravi condizioni". L'uomo è stato arrestato, mentre la donna è ricoverata all'ospedale Sant'Andrea di Vercelli. 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Operazione 'Gramigna' dei Carabinieri.Scacco al clan Casamonica

'Ndrangheta, agguato nel Reggino: ucciso un uomo, ferito grave bambino

I killer hanno aperto il fuoco in un terreno di proprietà del 39enne, pregiudicato e ritenuto appartenente all'omonima cosca. Grave il bimbo di 10 anni che era con lui

Prima prova di maturità al liceo Manzoni in via orazio

Maturità, Miur: cresce percentuale promossi, oltre 6mila i 100 e lode

Le rivelazioni del ministero sui primi risultati relativi agli Esami di Stato della scuola secondaria di II grado. In Puglia gli studenti migliori

Vibo Valentia, 'giardini segreti' di marijuana: scoperte 26mila piante del clan

Colpo all'associazione criminale capeggiata da Emanuele Mancuso

TOPSHOT-LIBYA-EU-MIGRANTS-RESCUE

Migranti, Open Arms accusa Libia e Italia. Viminale: "Bugie, li denunciamo"

La nave sbarca in Spagna con a bordo i cadaveri della donna e del bimbo recuperati a largo delle coste della Libia e Josepha, unica sopravvissuta al naufragio