Lunedì 07 Novembre 2016 - 14:15

Ventura: Pellè fuori dalla Nazionale? Non è definitivo

Sul match con la Germania: "Avrei preferito un'amichevole di spessore diverso per permettere ai giocatori di andarsi a confrontare in maniera graduale"

Ventura: Germania? Non gara ideale per far giocare giovani

"Lo dico con grande schiettezza, avrei preferito un'amichevole di spessore diverso per permettere ai giocatori di andarsi a confrontare in maniera graduale. Non credo sia la nazionale migliorare da affrontare soprattutto per fa giocare i giovani". Così il ct della nazionale Giampiero Ventura parlando in merito al test con la Germania in programma martedì a San Siro. "Parliamo della squadra più forte e organizzata di tutte le nazionali in circolazione - ha aggiunto in conferenza stampa dal ritiro di Coverciano - Potrebbe essere pericoloso ma se non operi non avrai mai delle risposte, al di là del risultato è importante avere delle verifiche". 

"In tanti anni di calcio ho imparato che nessuno ha mai vinto prima di giocare. E' una nazionale accessibile ma devi preparare la partita con grande attenzione per non avere sorprese". Così invece Ventura in vista della partita con il Liechtenstein valida per la qualificazione al Mondiale 2018. "Della gara con la Spagna si ricorda l'8-0 ma fino al 65' era 1-0 e non c'era stata questa miriade di palle gol", ha aggiunto l'ex allenatore del Torino.

SERIE A. "Non credo sia il miglior campionato degli ultimi anni" ha sottolineato Ventura esprimendo un giudizio sulla Serie A di quest'anno dal ritiro di Coverciano. "Eccetto la Juventus non c'è una grandissima continuità di risultati, a parte la sorpresa Atalanta la Roma sta trovando ora un po' di continuità - ha proseguito in conferenza stampa - Ma ha preso tre gol a Torino, questi sono segnali per una squadra che lotta per vincere che c'è del lavoro da fare. Ora credo abbia preso una discreta continuità e questo rende interessante il torneo, però dal punto di vista della spettacolarità non penso sia un campionato da ricordare".
 

PELLE? PAUSA DI RIFLESSIONE.  "La parola definitivamente non esiste in nazionale" ha detto Ventura sulla mancata convocazione di Graziano Pellè, 'punito' per il brutto gesto nei confronti del selezionatore azzurro al momento del cambio con la Spagna. "Può essere estremamente utile fare una pausa di riflessione - ha aggiutno - Se l'avessi chiamato non gli avrei dato il tempo di riflettere".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Barcellona vs Deportivo La Coruna - Liga 2016/2017

Calciomercato, Inter insiste per Rafinha. Walcott all'Everton

Dopo l'arrivo di Lisandro Lopez Suning, il direttore sportivo vuole regalare un altro rinforzo a Luciano Spalletti

Champions League - SSC Napoli vs Feyenoord

Calciomercato, Napoli: Deulofeu scende, Politano sale. Maksimovic la chiave

Dopo il rifiuto di Verdi non resta che virare su altri obiettivi

Morte Ciro Esposito: 'Ciao eroe', striscione davanti autolavaggio dove lavorava

Calciatori nel mirino dei violenti. E il razzismo è l'arma prevalente

Uno studio dell'Osservatorio dell'Aic. Spesso sono gli stessi sostenitori della squadra a minacciare. Intimidazioni in lieve calo. Tommasi: "Restiamo in guardia"

FIGC, Consiglio federale a Roma

Figc, tre candidati più Lotito. Al voto il 29. Rischio stallo

Il mondo del calcio fatica a rinnovarsi. In corsa Tommasi (Aic), Gravina (LegaPro) e Sibilia (Lnd) che è leggermente favorito. Cairo: "Non voterei Lotito"