Lunedì 07 Novembre 2016 - 14:45

Ventura: Balotelli? Due mesi non bastano ma lo incontrerò

Il ct della Nazionale assicura: "Avrò un colloquio con lui per capire la sua voglia di mettersi in discussione"

Ventura: Balotelli? Due mesi non bastano ma lo incontrerò

"Ha ripreso da due mesi, è stato un anno e mezzo senza giocare. Non si può pensare che in due mesi sia cambiata improvvisamente la storia di una persona. Sicuramente avrò un colloquio per capire la sua voglia di mettersi in discussione". Così il ct della nazionale Giampiero Ventura parlando in conferenza stampa dal ritiro di Coverciano a proposito di un'eventuale convocazione di Mario Balotelli, tornato a giocare con continuità e su buoni livelli a Nizza.

"Non è il fatto di dire 'io vengo, io vado', se c'è la voglia di essere protagonista all'interno di un gruppo siamo aperti a tutti - ha aggiunto - I tempi non dipendono da me, abbiamo altri due mesi e mezzo per verificare, ci incontreremo. E' una cosa già programmata e lo sa anche lui, ma quello che conta è la nazionale".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Euro Under 21, Pellegrini ci crede e sprona l'Italia: Destino è nelle nostre mani

Under 21, Pellegrini ci crede e sprona l'Italia: Destino è nostro

Dopo la pesante sconfitta con la Repubblica Ceca, la squadra volta pagina e si prepara alla sfida con la Germania

Berlusconi: Donnarumma? Farei di tutto per non lasciarlo partire

Berlusconi: Donnarumma? Farei di tutto per non lasciarlo partire

"Ma bisogna anche capire un ragazzo che ha la possibilità di guadagnare 100 milioni... Chi di noi non si comporterebbe come lui?"

Euro U21, Rep. Ceca piega Italia 3-1: semifinale lontana

EuroU21, Repubblica Ceca piega Italia 3-1: semifinale lontana

Dopo la vittoria dell'esordio contro la Danimarca doccia fredda per gli azzurrini di Gigi Di Biagio

Milan, Mihajlovic 'consiglia' Donnarumma: Gigio? Rimanga dove lo amano

Milan, Mihajlovic 'consiglia' Donnarumma: Rimanga dove lo amano

"Per me deve restare con i rossoneri, per riconoscenza e perché gli hanno offerto un buon contratto"