Lunedì 22 Agosto 2016 - 20:45

Renzi, Merkel e Hollande a Ventotene. Il premier: Ue non è finita

Sicurezza, accoglienza, crescita e occupazione i temi al centro del vertice Italia-Germania-Francia

Renzi, Merkel e Hollande rendono omaggio alla tomba di Spinelli

Delineare la nuova mappa di un'Europa senza Londra dopo la Brexit. Dare nuova forza al sogno di Altiero Spinelli tentando di inaugurare la stagione della concretezza e imprimere una svolta ai dossier da troppo tempo aperti sui tavoli di Bruxelles: dalla sicurezza ai giovani, dalla crescita ai migranti. Portare a casa risultati significativi nelle partite che riguardano da vicino il proprio Paese. Sono queste le sfide su cui si sono concentrati Matteo Renzi, Angela Merkel e Francois Hollande al vertice di Ventotene di oggi.

SCRIVIAMO FUTURO UE. "Molti pensavano che dopo la Brexit l'Europa fosse finita, non è così. Noi vogliamo scrivere una pagina di futuro", ha detto il premier Renzi in conferenza stampa, con la cancelliera tedesca e il presidente francese sulla portaerei Garibaldi, a largo dell'isola di Ventotene. "C'è bisogno, nelle more della Brexit, di investimenti di qualità e di riforme strutturali".

"Difesa, migliore integrazione nell'ambito industriale, un progetto della comunità europea sulla sicurezza: sono priorità assolute. Tra queste ci sono anche le priorità economiche e misure forti per la crescita e contro la disoccupazione giovanile, oltre alle riforme strutturali nelle energie rinnovabili", ha proseguito il presidente del Consiglio. "Pensiamo si debba fare di più come Ue per bloccare le partenze" di migranti "e aiutare chi ha bisogno", ha poi ribadito Renzi.

"Nessuno di noi pensa che i problemi attuali siano risolvibili in modo facile, con lo schiocco delle dita. Tuttavia noi pensiamo che l'Europa non sia il problema, ma la soluzione". Per Renzi "l'Ue non è il problema ma può essere la soluzione, anche sull'immigrazione, ai gravi problemi del nostro tempo".

"Il carcere sull'isola di S.Stefano deve diventare qualcosa di diverso. Lì nascerà un campus universitario: 99 celle che diventeranno 99 camere per la formazione delle élite europee", ha aggiunto.

PROTEZIONE E ACCOGLIENZA. "Spetta all'Europa proteggersi, ma anche accogliere chi è spinto all'esilio, mettendo spesso a rischio la propria vita", ha detto il presidente francese Hollande, in conferenza stampa. Hollande ha ricordato che la nave Garibaldi, su cui si tiene la conferenza stampa, è impegnata "nell'ambito della Operazione Sofia, che si occupa del controllo delle frontiere" e del salvataggio dei migranti in pericolo.

Francia, Italia e Germania hanno intenzione di lavorare per una creazione di una "guardia costiera dell'Unione europea", ha spiegato ancora Hollande. "Desideriamo che ci siano più mezzi, più risorse, più forze di protezione", ha detto.

PIU' SICUREZZA. "Dobbiamo fare di più per la sicurezza interna ed esterna", ha dichiarato Merkel. Per la cancelliera "la cooperazione nella difesa deve esser approfondita e devono essere migliorati gli scambi di intelligence. Di fronte a sfide così grandi, ai tanti profughi che arrivano  come in Italia - ha aggiunto Merkel - dobbiamo migliorare il meccanismo di protezione delle frontiere". "La Germania è stata contraria per anni all'europeizzazione sulla gestione dei migranti, ma ora abbiamo cambiato posizione" e "lavoriamo in questo senso, per una maggiore cooperazione europea", ha proseguito.

"L'accordo sui migranti siglato con la Turchia è essenziale perché senza il suo aiuto l'Unione europea non può vincere la lotta contro gli scafisti. La Guardia costiera italiana da sola non può controllare i confini marittimi", ha poi sottolineato Merkel. 

Merkel ha poi fatto i complimenti al premier per il lavoro fatto fino ad adesso: "Matteo Renzi ha fatto delle riforme coraggiose" e credo che l'Italia potrà un futuro "sostenibile". 

I tre leader, durante la visita, hanno reso omaggio alla tomba di Spinelli, europeista e tra gli autori del manifesto 'Per un'Europa unita e federale'.

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Pizzarotti: Mi ricandido a sindaco a Parma solo con lista civica

Pizzarotti: Mi ricandido a sindaco a Parma solo con lista civica

Il politico uscito dal Movimento 5 Stelle dopo essere stato sospeso per un avviso di garanzia non comunicato

Padoan: Misure ulteriori per conti pubblici? Valuteremo, ma priorità è la crescita

Padoan: Manovre ulteriori? Valuteremo, priorità è crescita

Sul capitolo banche il ministro sostiene che i "venti miliardi" stanziati "sono più che abbondanti"

Appendino: Prima in sondaggio? Ok numeri, ma sfida ricucire fiducia

Appendino: Prima in sondaggio? Ok numeri, ma sfida ricucire fiducia

Nella statistica di ipr Marketing per Il Sole 24 Ore è la prima cittadina più amata d'Italia

Calderoli: Il nuova Patto del Nazareno è già nei fatti

Calderoli: Il nuova Patto del Nazareno è già nei fatti

"I due si apprestano ad adottare il proporzionale per poi andare al governo insieme"