Sabato 05 Agosto 2017 - 18:30

Venezuela, la Costituente rimuove la pm anti-Maduro

Secondo il presidente la procuratrice Ortega Diaz è complice dell'"insorgenza armata" nell'ondata di proteste contro il governo

Venezuela, s'insedia la Costituente. Pm anti Maduro: La procura è assediata dai militari

La nuova Assemblea costituente del Venezuela ha approvato la rimozione della procuratrice generale, Luisa Ortega Diaz. La procuratrice si era fermamente opposta alla creazione della Costituente. Dopo l'insediamento dell'Assemblea, nonostante le critiche della comunità internazionale e le violente proteste nel Paese, il presidente venezuelano si era scagliato contro la Procura generale.

Nicolas Maduro ha accusato la procuratrice generale Luisa Ortega Diaz di essere complice dell'"insorgenza armata" nell'ondata di proteste contro il governo, iniziata il primo aprile. Nelle ore successive la procuratrice Ortega Diaz,ha denunciato "l'assedio" alla sede della procura a Caracas da parte di un contingente della Guardia nazionale bolivariana. "Mi oppongo all'assedio alla procura. Denuncio questa azione arbitraria di fronte alla comunità nazionale e internazionale", ha scritto su Twitter, assieme a una fotografia che mostra i militari muniti di scudi disposti attorno all'edificio.

Il contingente di militari ha bloccato gli accessi alla procura e resta appostato dalle prime ore della mattina ai suoi ingressi. Ciò avviene il giorno dopo l'insediamento dell'Assemblea costituente voluta dal presidente Maduro, cui la procuratrice si è opposta con forza. Il nuovo organo aveva annunciato che la "depurazione" della procura generale sarebbe stata una delle prime azioni dopo l'arrivo al potere.

Loading the player...

Maduro è comparso in televisione per celebrare gli 80 anni della Guardia nazionale bolivariana, corpo di polizia militare incaricata di gestire le proteste, poche ore dopo l'insediamento dell'Assemblea costituente a Caracas. Per Maduro, l'Assemblea servirà a "portare giustizia" e curare "una ferita sociale" apertasi con "la complicità" della Procura generale nella "insorgenza armata, con la protezione che la Procura ha dato ai violenti per tre mesi o più".

La procuratrice generale negli ultimi mesi è diventata una delle voci che si sono espresse con più forza contro Maduro all'interno delle istituzioni statali, ed è stata accusata di essere una "traditrice" dal potere chavista. Il presidente ha anche sottolineato che la Costituente potrà intervenire e prendere il controllo della Procura. Ortega Diaz, così come l'Assemblea nazionale, ha denunciato la Costituente come una "frode" e ha avvertito che questo organo dai molti poteri è uno strumento del governo per instaurare "un sistema personalista e autoritario".

Maduro ha anche annunciato che la Costituente inizierà a lavorare già il giorno dopo l'insediamento, creando una commissione Verità e giustizia che individui le responsabilità per i fatti violenti nelle proteste antigovernative, dal potere attribuite ai leader dell'opposizione. Almeno 121 persone sono morte negli scontri nel corso degli ultimi mesi. Le ultime violenze sono avvenute nella protesta della notte contro l'insediamento della Costituente, dove una modesta folla è scesa in strada ed è stata dispersa con i gas lacrimogeni mentre tentava di raggiungere la sede del Parlamento. Diverse persone sono rimaste ferite. In altre zone, migliaia di sostenitori del governo hanno invece sfilato a sostegno della nuova Assemblea costituente, mostrando bandiere e poster di Hugo Chavez e di Simon Bolivar.

La Costituente è stata eletta domenica nonostante le proteste e le denunce di brogli. Sarà presieduta dall'ex ministra degli Esteri Delcy Rodriguez, che ha annunciato i suoi 545 membri agiranno in nome del "potere originario del popolo" e per "ripulire il cammino" dagli ostacoli che hanno impedito al chavismo di "esercitare la validità materiale" dell'attuale Carta. Rodriguez ha anche definito l'opposizione "gruppo minoritario" che diffonde notizie false: "In Venezuela non ci sono fame" e "crisi umanitaria, qui c'è amore". Il Parlamento controllato dall'opposizione, intanto, ha promesso che non riconoscerà alcuna decisione del nuovo organo statale e si è impegnato per fare di tutto per "deporlo".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Barcellona, caccia al 17enne Moussa Oukabir: il presunto autore della strage

Barcellona, caccia al 17enne Moussa Oukabir: il presunto autore della strage

Sarebbe armato e viene considerato pericoloso. Suo fratello è stato arrestato ieri

Trump 'soffia' sul Ku Klux Klan: la copertina del New Yorker

Trump 'soffia' sul Ku Klux Klan: la copertina del New Yorker

Il presidente Usa è accusato di non aver sufficientemente condannato i suprematisti bianchi

Barcellona, tra le vittime Bruno Gullotta di Legnano: aveva 35 anni

Barcellona, tra le vittime Bruno Gullotta di Legnano: aveva 35 anni

Era in vacanza con la famiglia ed era responsabile del marketing e delle vendite di Tom's Hardware Italia

Barcellona, due italiani tra i 13 morti sulle Ramblas. Nella notte nuovo attacco a Cambrils: 7 feriti, 5 killer uccisi

Barcellona, due italiani tra i 14 morti sulle Ramblas. Nella notte nuovo attacco a Cambrils: uccisi 5 terroristi

La prima vittima italiana si chiama Bruno Gullotta. L'Isis ha rivendicato. I due attentati sono collegati. Tre arresti ma l'autista del furgone è ancora in fuga. Tra i 100 feriti (tre italiani) 15 sono gravi